Farina, ecco come conservarla per lunghi periodi: non commettere questo errore banale

Vuoi conservare la farina per lunghi periodi? Allora devi fare in questo modo: non commettere mai questi errori! Vediamoli insieme.

La farina è un ingrediente che non può mai mancare nelle case degli italiani. Perfetta per realizzare dolci, pizze, pasta e soprattutto pane. Dopo l’inizio della guerra in Ucraina, il prezzo della farina è salito alle stelle, mandando nello sconforto tutti gli italiani, ma per fortuna, col passare di alcuni mesi, è rientrato.

conservare farina
Come conservare la farina (Universomamma.it)

Ma sapete qual è il metodo giusto per acquistarla e conservarla per lunghi periodi? In che modo dobbiamo conservare la nostra farina, per averla sempre pronta per ogni dolce o pizza che sia? Vediamo insieme gli errori che non vanno in alcun modo commessi e l’avremo sempre fresca e perfetta.

Vuoi conservare perfettamente la farina? Allora devi assolutamente fare in questo modo: durerà molto più a lungo

Quando andiamo al supermercato per fare la spesa e decidiamo di acquistare la farina, cerchiamo di scovare sempre i pacchi con una scadenza a lungo termine (vedi anche qual è la farina migliore per preparare le pizze). Questo accade perché si tratta di un prodotto che dobbiamo sempre tenere in casa, ma che spesso non serve immediatamente. In realtà, soprattutto in estate, dovremmo fare molta attenzione a mettere in pratica questa idea: proprio con il grande caldo, all’interno di quest’alimento potrebbero formarsi le cosiddette farfalline della farina, che ci costringerebbero a gettarla via. In questa stagione, quindi, sarebbe meglio acquistare un pacco alla volta o regolarci su quanto ne possa servire per creare un dolce.

Ma quali sono i metodi per poterla conservare al meglio?

metodi conservare farina
I metodi da utilizzare per conservare la farina (Universomamma.it)

Tra i metodi più comuni, troviamo sicuramente:

  • Luogo asciutto e buio. Conservare la farina in un luogo buio e asciutto è ciò che serve per poter avere la farina molto più a lungo. Il motivo è semplice: quest’ultima già di per sé è un alimento umido, di conseguenza deve stare lontano da fonti di calore e soprattutto evitare luoghi ancora più umidi, che potrebbero portare alla formazione di piccoli insetti al suo interno. Quindi, l’ideale sarebbe metterla in un mobile al chiuso e lasciarla lì fino a quando non decidiamo di utilizzarla.
  • Contenitore di vetro. La farina viene solitamente venduta in commercio in una busta di carta, che però tende a mantenerla molto umida. Per far sì che duri più a lungo, dobbiamo trasferirla, una volta arrivati a casa, in un contenitore di vetro con la chiusura ermetica e riporlo in dispensa (sempre al buio e al fresco).
Impostazioni privacy