bambino 2 anni sogno camminare
“Aiutatemi a far camminare mio figlio”: l’appello della mamma di un bimbo di 2 anni | FOTO – Universomamma.it

Un bambino di 2 anni nato con una malformazione alla gamba ha un sogno: la mamma chiede l’aiuto di tutti per realizzarlo.

La mamma di cui vi parliamo si chiama Zamira, è di Torino ed ha creato una pagina Facebook Elisabetta Kevin Polidoro per raccontare la storia di suo figlio e lanciare l’appello che pubblichiamo di seguito.

Kevin, bambino di 2 anni nato con una malformazione, ha un sogno da realizzare: camminare

bambino 2 anni sogno camminare
“Aiutatemi a far camminare mio figlio”: l’appello della mamma di un bimbo di 2 anni | FOTO – Universomamma.it

Kevin è nato il 5 dicembre del 2017, quindi tra meno di un mese compirà 2 anni. La mamma racconta che durante la gravidanza non hanno avuto alcun problema e che dalla morfologica non si era visto nulla che facesse pensare a una deformazione. La scoperta è stata fatta alla nascita: Kevin è infatti nato con una malformazione alla gamba destra che risulta essere più corta di 4 cm, senza tibia e rotula, con l’osso del femore bifico, il piedino torto. 

La prima risposta dei medici ai problemi di Kevin è stata quella di amputare la gamba. Spaventati questi genitori hanno cercato su internet e hanno trovato la storia di un bambino polacco di nome Bertek con la stessa malformazione di Kevin: l’Emimelia Tibiale. L’emimelia della tibia è un’anomalia congenita rara, come si legge su Orphanet, che può riguardare un neonato su 1 milione. Si interviene chirurgicamente, correggendo le malformazioni correlate.  Trovato Bertek, questi genitori hanno contattato la mamma la quale li ha indirizzati verso il dottor Paley. fondatore e direttore del Paley Institute in West Palm Beach, in Florida. Un vero e proprio luminare. Bertek, grazie a Paley, oggi cammina e va in bicicletta, e ciò rappresenta il sogno di Kevin e della mamma.

bambino 2 anni camminare
“Aiutatemi a far camminare mio figlio”: l’appello della mamma di un bimbo di 2 anni | FOTO – Universomamma.it

Zamira ha quindi contattato il dottor Paley riuscendo ad ottenere un primo appuntamento in Austria nel gennaio del 2018.  Nel frattempo Kevin è stato portato all’ospedale Bambino Gesù di Roma dove ha iniziato un percorso durato diversi mesi:

  • dapprima è stato ingessato per 2 mesi
  • a giugno 2018 ha avuto un primo intervento per raddrizzare il piede e poi un secondo per fare spazio tra femore e perone attraverso un fissatore esterno da tenere per 5 mesi
  • a novembre c’è stato un terzo intervento per togliere il fissatore e allungare il persone con un innesto ricavato dal femore
  • a gennaio 2019 il quarto intervento per rimuove i fili di ferro inseriti.

I risultati però non sono stati quelli sperati.  I genitori sono quindi tornati dal dottor Paley, questa volta a Varsavia, il quale li ha rassicurati sul fatto che Kevin potrà camminare. Per questo motivo oggi Zamira chiede l’aiuto di tutto. Sta cercando infatti di raccogliere i fondi necessari per portare Kevin al Paley Institute in Florida dove verrà sottoposto a 2 interventi e sarà seguito per il follow-up, il tutto nell’arco di 6 mesi.

Per far ciò però servono molti soldi, circa 500 mila euro e per raccoglierli sono state aperte due raccolte fondi:

una pagina facebook —> “Realizziamo il desiderio di Kevin”

e una su Gofund me —> Realizziamo il desiderio di Kevin

Per chi volesse invece aiutare in altro modo è possibile anche fare una donazione via bonifico:  IBAN: IT38L03069096061000001683356, causale Realizziamo il desiderio di kevin.

Il tuo sorriso, catturerà sicuramente almeno 500.000 persone che donandoti anche solo un euro realizzeranno il tuo sogno ed il nostro desiderio… vederti camminare con le tue gambe” scrive la mamma.

Che dite unimamme, aiuterete Kevin a realizzare il suo sogno, anche se con poco? Noi lo speriamo!

Questo non è il primo appello che pubblichiamo, e continueremo a farlo, se questo può aiutare anche poco.

LEGGI ANCHE —> NEONATA CONDANNATA A MORTE DAI MEDICI: L’APPELLO DELLA MAMMA

LEGGI ANCHE —> AIUTATEMI A TROVARE UN DONATORE PER MIA FIGLIA: UN PAPA’ DISPERATO LANCIA UN APPELLO

LEGGI ANCHE —> L’APPELLO DI UN RAGAZZO PER SCONFIGGERE UN TUMORE AL CERVELLO