Fermo immagine del video della bambina che cade dall’auto in corsa della madre. Credits: FOX9

In Minnesota, una bimba di due anni cade, legata al seggiolino, dall’auto in corsa della madre. La donna ritorna sul luogo dell’incidente solo dopo 20 minuti.

A Mankato cittadina del Minnesota (USA), una bambina di due anni cade dall’auto su cui viaggiava insieme alla sua mamma su di una strada trafficata. L’episodio ha dell’incredibile, la bambina era ancora legata al seggiolino, ma l’auto ha continuato la sua corsa senza fermarsi. Per fortuna il seggiolino, cadendo su di un lato, ha protetto la bambina.

La scena è stata ripresa dal conducente dell’auto che si trovava subito dopo quella dove viaggiava la piccola, grazie ad una webcamb posizionata sul cruscotto.

 

La mamma sconvolta sul luogo dell’incidente dopo 20 minuti

Il video dell’accaduto è stato girato dal camionista, Chad Cheddar Mock, che si è subito fermato per soccorrere la bambina ed era incredulo della scena alla quale aveva assistito: “Mentre stavo in viaggio, ho notato una macchina che mentre faceva la curva  qualcosa è caduta dalla macchina. Mentre mi avvicinavo, sembrava una bambola, forse una bambola in un seggiolino“.

L’uomo, camionista con oltre 20 anni di esperienza, ha dichiarato che in vita sua non gli era mai capitato di vedere una scena del genere. “Se non fosse accaduto di fronte a me non ci avrei creduto” ha scritto su Facebook.

Alla guida dell’auto c’era Maimuna Hassan, di anni 40, madre della bambina. In macchina era presente anche l’altro figlio della donna.

Dal filmato, trasmesso da FOX9, si vede che la portiera posteriore della macchina di Hassan si spalanca mentre si appresta a fare una curva ed un seggiolino, con un bambino allacciato, cade sulla strada. L’auto poi prosegue la sua corsa, senza rendersi conto dell’accaduto.

Fermo immagine del video della bambina che cade dall’auto in corsa della madre. I passanti e l’automobilista che soccorrono la bambina. Credits: FOX9

L’automobilista nella macchina che seguiva, è sceso immediatamente ed ha chiamato altri passanti per prendersi cura della piccola che trovandosi  al centro della strada, rischiava la vita.

La bambina è stata prontamente visitata e fortunatamente non sono state riscontrate ferite o danni articolari.

Dopo 20 minuti l’auto, con alla guida la donna, è ritornata sul luogo dell’incidente. La donna visibilmente sconvolta e scossa si è avvicinata, insieme ad un altro bambino, agli agenti di polizia e ha abbracciato la figlia.

La madre ha dichiarato che il seggiolino era fissato all’auto, ma la polizia la smentisce

Alla polizia ha dichiarato di aver assicurato il seggiolino all’auto, ma che la bambina doveva aver sbloccato la portiera della macchina.

Secondo quanto dichiarato dal Dipartimento di sicurezza pubblica della città di Mankato, la bambina era correttamente allacciata al sedile, ma il sedile non era fissato agli attacchi presenti nella macchina.

Inoltre, l’ufficiale ispezionando  il seggiolino ha scoperto che le cinghie del torace non erano bloccate e non c’era una cinghia per fissare il seggiolino agli attacchi interni alla macchina. La polizia nell’auto non ha trovato nessuna cinghia per fissare il seggiolino.

Dalle indagini è emerso che la donna aveva solo un permesso di guida e non una patente e che quindi poteva guidare solo se accompagnata da un patentato.

Maimuna Kunow Hassan affronterà un processo e rischia fino ad un anno di prigione oltre ad una multa di una certa entità per il grave reato.

Leggi anche > Bambini con le cinture allacciate in auto sempre: l’appello di una mamma

Voi unimamme avete mai saputo, per fortuna senza conseguenze, di un incidente così particolare? Controllate sempre che il seggiolino sia ben fissato e le cinture allacciate?