E’ stato trovato l’uomo che la notte di Capodanno ha lasciato in strada un petardo non esploso con il quali due bambini si sono gravemente feriti.

Bambini feriti petardi
Bambini gravemente feriti da un petardo | In un video il colpevole | FOTO – Universomamma.it

Il primo Gennaio, dopo la notte di Capodanno 2020, due amici di 10 e di 12 anni hanno trovato un botto di capodanno non esploso per strada. Nel tentativo di accenderlo, il botto gli è esploso in mano causandogli ferite molto gravi alle mani. A seguito dell’incidente i Carabinieri hanno avviato le indagini per capire chi avesse abbandonato il botto non esploso.

Bambini feriti dal petardo a Nole: denunciato un trentottenne della zona

A seguito delle indagini dei Carabinieri, è stato identificato un operaio di 38 anni di Nole Canavese, il paese dei due bambini gravemente feriti. La notte di Capodanno ha abbandonato per strada almeno tre cipolle, una di queste è stata recuperata dai bambini ed è esplosa quando quest’ultimi hanno cercato di accenderla. Dalla deflagrazione del botto il 12 enne ha perso quattro dita della mano destra, mentre al suo amico gli specialisti del dipartimento di “Chirurgia della mano e Microchirurgia Ricostruttiva” del Cto hanno ricostruito tre dita, sempre della mano destra.

LEGGI ANCHE > DUE BAMBINI TROVANO UN PETARDO IN STRADA: SONO GRAVI IN OSPEDALE

Grazie alle telecamere di video sorveglianza i Carabinieri e gli agenti della polizia municipale di Nole hanno visto un gruppo di 4 o 5 uomini che intorno alla mezzanotte del 31 dicembre armeggiano intorno a grossi petardi e li depositano a terra dove, per un quarto d’ora, tentano di farli saltare. Come riportato anche dalla Stampa, un uomo del gruppo si avvicina alle cipolle inesplose e, aiutandosi con una mazza di ferro, le sposta a bordo della carreggiata.

Bambini feriti petardi
Bambini gravemente feriti da un petardo | In un video il colpevole | FOTO – Universomamma.it

LEGGI ANCHE > LEGGI ANCHE > UN BAMBINO NATO SENZA UNA MANO RICEVE UNA MANO NUOVA: “POSSO TENERLA?” – FOTO

Quest’ultimo è un 38enne che abita nella stessa strada ed è finito nei guai, l’accusa è di “lesioni personali aggravate e detenzione illegale di esplosivi”. E’ possibile che verranno indagati anche gli amici e parenti che erano a casa con lui a festeggiare, in quanto nessuno di loro si è preoccupato di mettere in sicurezza i botti. Il Sindaco di Nole, Luca Bertino, è incredulo ed arrabbiato: “È questo che mi fa più arrabbiare. Non riesco a capire perché delle persone adulte e pure con dei figli, abbiamo potuto lasciare in strada alla mercé di tutti degli ordigni con una carica così potente. Analizzando i filmati si capisce che anche loro erano consapevoli dell’altissima pericolosità dei botti, visto che li toccavano da distante e con un bastone”. Inoltre, le cipolle erano state fatte artigianalmente ed avevano l’innesco difettoso, quindi il 38enne dovrà anche dare spiegazioni su dove ha acquistato i botti illegali.

LEGGI ANCHE > BOTTI DI CAPODANNO CON I BAMBINI: I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Il Sindaco ha anche affermato: “Non voglio istigare nessuno all’odio. Le responsabilità verranno accertate e sarà la giustizia a stabilire eventuali pene. Ora vorrei che i pensieri e le preghiere di tutti fossero per i due bambini che sono in ospedale e per le loro famiglie”. Per sapere se gli interventi chirurgici sono andati a buon fine bisognerà aspettare ancora un poco di tempo, i due bambini hanno anche riportato ferite sulle gambe e sulle braccia.

Voi unimamme cosa ne pensate della drammatica vicenda? Siete a conoscenza che i botti non esplosi sono pericoli?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche, richiami e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Bambini feriti petardi
Bambini gravemente feriti da un petardo | In un video il colpevole | FOTO – Universomamma.it