Home Mamma & Co. Accade nel mondo Bimba di 3 anni sopravvissuta a un incidente grazie a un “angelo...

Bimba di 3 anni sopravvissuta a un incidente grazie a un “angelo custode” FOTO

CONDIVIDI

Unimamme oggi vi raccontiamo l’incredibile storia di una bimba di 3 anni protagonista di un “miracolo di Natale”.

Una bimba protagonista di una drammatica vicenda

La piccola Zhasmina Leontyeva si trovava su un piccolo aereo per passeggeri che stava sorvolando la Russia a 90 metri di altezza.

Di tutti i 6 passeggeri e membri dell’equipaggio solo la piccina di 3 anni si è salvata. Zhasmina si è rotta una gamba ma per il resto è illesa, tanto che i medici e la sua famiglia sostengono che lei abbia un “angelo custode“.

“Se penso che sia un miracolo che questa bambina sia sopravvissuta in quella macina di carne? Certo! Secondo me è stata la Divina Provvidenza! Da un punto di vista medico lei ne è uscirà facilmente” ha dichiarato il medico.

Come si vede dalle immagini la bimba ha potuto lasciare l’ospedale su una sedia a rotelle, ma il medico che l’ha seguita garantisce che, dal punto di vista fisico, starà bene.

La bimba deve però la sua vita a Olga Laponnikova, la sua insegnante 44enne che le ha fatto da scudo avvolgendola in uno stretto abbraccio quando l’aereo è caduto.

La zia della bimba, Olga Leontyeva, ha raccontato ai giornalisti che Zhasmina è nata prematura e che secondo i medici non sarebbe dovuta sopravvivere.

“Dio non l’ha lasciata morire grazie ai medici e, di nuovo, cadendo da quell’altezza lei è stata l’unica a sopravvivere allo schianto. “

Deve avere qualche angelo custode” aggiunge la mamma, Maria sul Mirror.

“Per noi è semplicemente un miracolo”.

La mamma di Zhasmina ringrazia anche la maestra della bimba che l’ha protetta con la sua vita: “lei ha legato la cintura di sicurezza di mia figlia e poi l’ha abbracciata proteggendola con il suo corpo “.

La nonna della bimba ha sottolineato che la nipotina non ricorda nulla.

“Zhasmina probabilmente ha dimenticato tutto, è meglio così”.

Gli investigatori hanno spiegato che il motore ha smesso di funzionare all’improvviso causando la tragedia.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa incredibile storia?

Noi vi lasciamo con la vicenda di un bimbo nepalese trovato vivo dopo 222 ore sotto le macerie di un terremoto.