Home Mamma & Co. Accade nel mondo Mammografia innovativa per il tumore al seno: risultati quasi “in tempo reale”

Mammografia innovativa per il tumore al seno: risultati quasi “in tempo reale”

CONDIVIDI
mammografia
Mammografia (iStock)

Gli esami diagnostici per la prevenzione del cancro sono importantissimi, soprattutto quelli del seno. Il tumore al seno, infatti, continua ad essere il ‘big killer’ numero uno per le donne ed è aumentata la sua incidenza tra le donne più giovani.

Le tecniche di diagnosi stanno diventando sempre più complesse e sofisticate, con l’utilizzo di nuove tecnologie. Ora c’è la mammografia che utilizza la tecnologia satellitare. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

La mammografia con la tecnologia satellitare

Credit: DEOS ConsultancyLa tecnologia dello spazio usata per la diagnosi dei tumori al seno è quella messa a punto da Deos Consultancy, una start-up britannica che fa parte dell’incubatore d’imprese dell’Esa, Agenzia spaziale europea. Un sistema per ottenere i risultati dello screening mammografico in 24 ore, invece che nelle due settimane ordinarie.

Questo sarà possibile grazie alla tecnologia dei satelliti per le telecomunicazioni che utilizza il trasferimento dati online.

Viv Barrett, il tecnico radiologo che nel 2015 ha fondato la Deos Consultancy, ha spiegato come ha messo a punto questo metodo innovativo per lo screening mammografico: “Quattro anni fa abbiamo iniziato utilizzando la tecnologia di comunicazione satellitare per sviluppare il nostro sistema. E ci ha permesso di sviluppare un sistema automatico e di modernizzare le unità di screening al seno”. “Abbiamo dimezzato i passaggi necessari al trasferimento dati – ha continuato – ed eliminato la documentazione cartacea. La nostra soluzione è tutta online. Oltre a ridurre i costi e a risparmiare tempo, ha migliorato l’accuratezza delle mammografie e ha reso il lavoro molto più facile e veloce“.

La start-up britannica ha già portato la mammografia alle donne, tra le strade. In tutto il Regno Unito sono stati allestiti furgoncini medici all’interno dei quali ci si potrà sottoporre all’esame diagnostico. Le scansioni e i dati delle pazienti verranno poi trasferiti automaticamente online tramite reti 3G/4G, senza coinvolgere il personale medico.

Se le reti locali dovessero essere troppo lente, verranno utilizzate quelle satellitari.

Con l’accesso diretto e immediato ai dati del paziente, sarà possibile inoltre aggiungere note cliniche direttamente nel sistema, che potranno essere trasferite negli ospedali in 4-10 minuti, ottenendo quindi i risultati in un giorno.

Un sistema veloce, innovativo che permetterà di avere risultati quasi subito. Questa notizia è apparsa su Medical Express.

Che ne pensate unimamme? Sarà una tecnologia utile secondo voi? Forse qualche dubbio potrebbe sorgere sulla tutela della riservatezza di dati sensibili come quelli su una eventuale diagnosi di tumore al seno. La trasmissione di dati online, infatti, può essere violata.

Sul tumore al seno vi ricordiamo il nostro articolo: Cancro al seno: la densità del seno influisce sui rischi.

Diagnostica d’Avanguardia per il Tumore al Seno