Credits: Facebook di Alexis Marrino

Una donna ha perso la figlia subito dopo il parto per una grave malformazione, ma ha deciso di donare il suo latte per salvare altri neonati.

Una donna americana ha vissuto un evento terribile, dopo solo un’ora dal parto, a causa di una grave malformazione, ha perso la figlia. Il dolore per la grave perdita è stato grandissimo, ma la giovane mamma ha deciso di aiutare altri neonati donando loro il suo latte. In pochi mesi è riuscita a raccogliere più di 100 litri di latte: “Non potevo salvare lei, ma almeno il mio latte poteva salvare molte vite di bambini piccoli”.

“Non ho salvato mia figlia, ma spero di salvare altri bambini”: mamma decide di donare il suo latte

Come riportato anche dal Daily Mail, Alexis Marrino è una giovane mamma di 22 anni americana che ha visto morire sua figlia subito dopo il parto.

LEGGI ANCHE > LA PRATICA DEL “MILK SHARING”: TORNA LA CONDIVISIONE DEL LATTE MATERNO

Mentre era ancora incinta si è sottoposta ad una normale ecografia che avrebbe dovuto rivelare il sesso del bambino. Purtroppo dall’ecografia è emerso che la piccola, che portava in grembo, era anencefalica, cioè non aveva il cervello.

Credits: Facebook di Alexis Marrino

Una notizia che ha scioccato la donna ed anche il marito, che un primo momento aveva anche deciso di abortire, come ha scritto lei stessa in un commovente post sul suo profilo Facebook: “Il giorno in cui avremmo dovuto scoprire il sesso abbiamo scoperto la cosa peggiore del modo. Non dimenticherò mai quelle parole “non siamo riusciti a trovare nessuna attività cerebrale”, mi sembrava di non riuscire a respirare. Ho pensato di terminare la gravidanza, ho anche preso un appuntamento, ma dopo due giorno l’ho disdetto. Ho deciso di continuare per incontrarla”.

Credits: Facebook di Alexis Marrino

Così è stato Alexis partorisce sua figlia, Sweet McKinleigh Jade, il 29 luglio alle 11:49, ma dopo poco più di un’ora la piccola non ce l’ha fatta: “Se ne è andata in pace. McKinleigh aveva le dita dei piedi, le mie labbra ed il mio naso. Era ed è così perfetta. Sentire il suo piccolo, caldo corpo sul mio petto è stato troppo magico. Abbiamo avuto anche modo di battezzarla”.

Credits: Facebook di Alexis Marrino

Prima di conoscere le condizioni di salute della figlia Alexis aveva deciso che l’avrebbe allattata al seno e sapeva che alla fine della gravidanza avrebbe prodotto del latte materno per qualche tempo. Ha così deciso di donare il suo latte ai bambini le cui madri non potevano allattare: “Sapevo che non potevo salvarle la vita ma almeno poteva aiutare a salvare la vita di altri bambini”.

Credits: Facebook di Alexis Marrino

Dopo quasi due mesi dalla nascita della figlia, Alexis è riuscita a raccogliere oltre 1.130 contenitori con latte materno da donare per un totale di oltre 100 litri di latte.

Credits: Facebook di Alexis Marrino

I mesi senza la figlia non sono stati facili, alcuni giorni, mentre raccoglieva il latte, pensava se è giusto farlo per il figlio di qualcun altro: “Ci sono stati giorni in cui ho pianto perché pensavo: è giusto farlo per il bambino di qualcun altro invece che per il mio? Ma nonostante tutto ho continuato! Volevo rendere orgogliosa Sweet e mi piace pensare di averlo fatto”.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa storia? Cosa ne pensate del coraggio e della forza che ha avuto questa giovane mamma?