Prodotti alimentari richiamati dal mercato perché a rischio – Universomamma.it

Prodotti alimentari richiamati dal mercato dal mercato perché a rischio. Cosa bisogna sapere.

Arrivano nuovi avvisi dal Ministero della Salute per prodotti alimentari ritirati dalle vendite nei negozi perché rischiosi per la salute dei consumatori. Tutto quello che bisogna sapere.

Prodotti alimentari richiamati dal Ministero della Salute

Sul sito web del Ministero della Salute sono stati pubblicati oggi, 12 novembre, nuovi avvisi su prodotti ritirati dal mercato dagli operatori a causa della loro pericolosità per la salute dei consumatori a causa della presenza di un rischio chimico o fisico. Ecco quali sono.

LEGGI ANCHE –> SCIROPPO RITIRATO DALLE FARMACIE, IL LOTTO INTERESSATO

Capperi all’aceto CRAI – CRAI SECOM SpA

Marchio: CRAI SECOM SpA
Denominazione: Capperi all’aceto CRAI
Motivo della segnalazione: Richiamo per rischio fisico

Il numero lotto ritirato è L2429, la confezione è da 95g – 55g sgocciolato, il produttore è Ponti SpA. Il prodotto è stato ritirato “a scopo precauzionale per la possibile presenza di un corpo estraneo“. Si consiglia di restituire il prodotto al Punto di Vendita per la sostituzione. La scheda sul sito web del Ministero della Salute.

Fagioli con l’Occhio – Nuova Terra

Marchio: Nuova Terra
Denominazione: Fagioli con l’Occhio
Motivo della segnalazione: Richiamo per rischio chimico

Il numero lotto ritirato è L0523419, la confezione è da 500g busta trasparente con etichetta, con scadenza il 28.02-2021. Il produttore è Le Bontà Srl. Il prodotto è stato ritirato per “possibile presenza di pesticidi oltre i limiti di legge consentiti“. Si raccomanda di non consumare il prodotto e riportalo al punto vendita. La scheda con le informazioni.

CUOR DI CAPRA – FIORONE – CASEIFICIO CATTANEO SRL

Marchio: CASEIFICIO CATTANEO SRL
Denominazione: CUOR DI CAPRA – FIORONE
Motivo della segnalazione: Richiamo per rischio chimico

Il numero lotto ritirato è L 2210, la confezione è in scatole, con scadenza 8/9.12.2019. Il produttore è CASEIFICIO CATTANEO SRL. Il prodotto è stato ritirato per “rilevato presenza di sostanze inibenti nel latte di lavorazione”. Si raccomanda di non consumare il prodotto e riportalo al punto vendita. La scheda.

Nel sito del Ministero della Salute, sulla pagina dedicata alla sicurezza alimentare e agli avvisi con i richiami si spiega che gli operatori del settore alimentare (OSA) hanno l’obbligo di informare i propri clienti sulla non conformità riscontrata negli alimenti da essi posti in commercio e a ritirare il prodotto dal mercato.
In aggiunta al ritiro, qualora il prodotto fosse già stato venduto al consumatore, l’OSA deve inoltre provvedere al richiamo cioè deve informare i consumatori sui prodotti a rischio, anche mediante cartellonistica da apporre nei punti vendita, e a pubblicare il richiamo nella specifica area del portale del Ministero della Salute.

La pubblicazione del richiamo nel portale internet del Ministero è a cura della Regione competente per territorio, che lo riceve direttamente dall’OSA, previa valutazione della ASl. Oltre ai richiami di prodotti alimentari, sono pubblicate on line anche le revoche dei richiami successivi a risultati di analisi favorevoli, scadenza o per altri motivi. Sono autentici e assolvono agli obblighi di informazione ai consumatori soltanto i richiami e loro revoche pubblicati nel portale del Ministero della Salute. Il Ministero della salute non è responsabile di avvisi non pubblicati nel portale e di eventuali manipolazioni o falsi diffusi on line, per i quali si riserva denuncia all’autorità giudiziaria.

Tutto chiaro unimamme? Attenzione quando andate a fare spesa.

LEGGI ANCHE –> OMOGENEIZZATI RITIRATI DAL MERCATO PERCHÉ PERICOLOSI | FOTO