scuola è iniziataIl governo inglese ha deciso di introdurre diverse tecniche con l’obiettivo di migliorare la salute mentale dei ragazzi, nelle scuole.

Il governo inglese ha deciso che 370 scuole prenderanno parte a uno dei più grandi studi per migliorare la salute mentale dei ragazzi. La sperimentazione andrà avanti fino al 2021 e mira a fornire alle scuole nuove e solide prove su ciò che funziona meglio per la salute mentale e il benessere dei loro studenti.

Il segretario all’istruzione inglese, Damian Hinds, annuncia che centinaia di bambini e giovani impareranno come utilizzare una serie di tecniche innovative per promuovere una buona salute mentale.

Le tecniche che verranno insegnate ai bambini si baseranno su:

  • esercizi di consapevolezza;
  • tecniche di rilassamento;
  • esercizi di respirazione per aiutarli a regolare le loro emozioni;
  • sessioni degli alunni con esperti di salute mentale.

Una delle più grandi sperimentazioni sulla salute mentale viene lanciata nelle scuole inglesi

In Inghilterra è stato avviato un progetto che ha come obiettivo quello di studiare quali approcci funzionano meglio per sostenere la salute mentale e il benessere dei giovani. Lo studio durerà fino al 2021 ed è stato realizzato in collaborazione con l’Anna Freud Center.

Il segretario dell’istruzione inglese, Damian Hinds, dichiara l’importanza di un progetto di questo tipo in un mondo che rapidamente sta cambiando e che espone i ragazzi e che li fa vivere sotto pressione.

Inoltre Hinds sa che gli insegnati sono fondamentali per istruire i ragazzi e devono essere aiutati, da degli esperti, a prevenire eventuali problemi di salute mentale. Per questo, altre alle classiche materie, si sta introducendo l’educazione sanitaria. Hind afferma che, come riportato dal sito web di informazioni del Regno Unito GOV.Uk: “I bambini inizieranno ad essere introdotti gradualmente ai problemi relativi alla salute mentale, al benessere e alla felicità fin dall’inizio della scuola primaria”.

Per capire quello che funziona nelle scuole per supportare il benessere mentale dei giovani, verranno fatte diverse prove. Si metteranno alla prova diversi approcci:

  • In alcuni casi ci si concentrerà ad aumentare la consapevolezza degli alunni delle scuole secondarie attraverso delle brevi sezioni informative. In questi incontri, gli specialisti forniranno una serie di strumenti per aumentare la comprensione della salute mentale e dei disturbi mentali tra gli alunni e gli insegnanti;
  • Ci saranno approcci più leggeri, sia per le scuole primarie e sia per quelle secondarie. Ci saranno esercizi tratti dalla pratica della “mindfulness”, esercizi di respirazione e tecniche di rilassamento muscolare e riconoscendo l’importanza del supporto anche tra coetanei.

Ci saranno degli ispettori che analizzeranno quali dei diversi approcci è stato più efficace nell’aiutare i ragazzi. L’approccio migliore verrà regolarmente inserito nel piano scolastico.

La dott.ssa Jessica Deighton del Centro nazionale per bambini e famiglie Anna Freud ha dichiarato l’importanza dello studio per aiutare anche i bambini più vulnerabili: “Sappiamo che le scuole hanno un forte impegno a sostenere la salute mentale e il benessere dei bambini, ma hanno avuto indicazioni poco chiare sui modi migliori per affrontarle. Dobbiamo identificare meglio i bisogni di salute mentale dei bambini più vulnerabili della società, in particolare i bambini nel sistema di assistenza”.

Leggi anche > Psicologi a scuola per promuovere salute e benessere tra gli studenti

Voi unimamme cosa ne pensate di questo progetto?