Bere alcol in gravidanza, anche poco, può influire sullo sviluppo del feto

Bere alcol in gravidanza, anche in modiche quantità, può influenzare lo sviluppo facciale del feto: ecco perché.

alcol in gravidanza

Bere alcol in gravidanza non è mai una buona idea, perché può compromettere la salute del feto. Se pensate che berne una piccola quantità magari ogni tanto non faccia male, sbagliate: una ricerca ha infatti provato che l’alcol durante la dolce attesa anche in modiche quantità non va bene.

Bere alcol in gravidanza non è salutare per i bambini 

I ricercatori dell’Istituto di Ricerca di Murdoch hanno infatti scoperto che anche modiche quantità di alcol possono modificare i tratti del volto del nascituro.
Gli scienziati hanno studiato 415 bambini dall’ecografia in 3D al primo anno di età. Alle madri è stato chiesto delle loro abitudini nel bere prima e durante la gravidanza.
E’ stata trovato una associazione tra la forma del viso e l’esposizione all’alcol nel primo trimestre di gravidanza.

Sappiamo che l’uso di alcol durante la gravidanza contribuisce al modo in cui il volto si forma nel grembo materno” – ha detto uno degli autori principali dello studio, Evi Muggli –  “Abbiamo riscontrato quando si analizzano le immagini dettagliate del nostro studio, che qualsiasi forma alcol in gravidanza, anche in basse quantità, può sottilmente influenzare lo sviluppo del viso”.

I risultati rafforzano il messaggio che per le donne incinte  – o che vogliono avere una gravidanza – è fondamentale evitare l’alcol.  

Le differenze tra i bambini esposti o meno all’ alcol sono stati analizzate in collaborazione con il Centro di Ricerca Medica Imaging dell’Università di Leuven in Belgio.

Abbiamo utilizzato una sofisticata tecnica di analisi 3D del viso, una mappatura con 7000 singoli punti del viso” ha detto il  co-autore principale Harry Matthews ha detto.

I ricercatori hanno sottolineato che i tratti del viso osservati erano sottili e non visibili ad occhio nudo, essendo meno di 2 mm. Tuttavia, utilizzando l’analisi 3D del viso, i ricercatori hanno osservato piccole modifiche alla metà del volto – il naso, le labbra e gli occhi – di bambini che sono stati esposti ad qualsiasi quantità di alcol a partire dal primo trimestre di gravidanza.

Questa scoperta solleva questioni sul possibile impatto di modiche quantità di alcol anche sul cervello dei bambini.

“Siamo stati sorpresi di vedere che questi relativamente bassi livelli di alcol hanno un impatto sottile e che le nostre scoperte supportano le raccomandazioni nazionali di astenersi dal bere alcol durante la gravidanza”, ha detto il capo ricercatore prof Jane Halliday, il quale ha detto che dal 30 al 40% delle gravidanze non pianificate sono di donne che hanno bevuto molto alcol prima di sapere di essere incinte. 

I ricercatori dello studio stanno ora indagando sullo sviluppo neurologico dei bambini in crescita, progettando di seguirli fino in età scolare.

Ecco allora i consigli per le donne che stanno per avere un bambino o che ne vogliono uno:

    • non bere alcolici se state cercando di concepire o se siete già incinte
    • se avete fatto molto uso di alcol prima della gravidanza il rischio per il bambino è comunque molto basso (se non bevete) 
    • parlate con il vostro medico di famiglia, ginecologo o l’ostetrica per eventuali dubbi. 

I ricercatori vogliono però anche rincuorare le mamme che ha consumato un po’ di alcol durante la gravidanza: il fatto che l’abbiano fatto non significa per forza che abbiano danneggiato il feto. Ci sono infatti molti fattori che contribuiscono allo sviluppo in salute del bambino.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla del fatto che non ci sia un livello di alcol sicuro in gravidanza. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta