Approvata “legge sull’allattamento al seno”: multe a chi esprime pregiudizio

Mamme ritenute “inopportune” per aver allattato in pubblico, una escalation di proteste porta alla prima legge sull’allattamento al seno al mondo.

La prima"legge sull'allattamento al seno"al mondo: multato chi esprime pregiudizio

Lincrescioso caso di Lou Burns, la donna umiliata per aver allattato in luogo pubblico, ci ha fatto molto riflettere su come non sia così rara ed eccezionale l’espressione di pregiudizio nei confronti delle donne che nutrono al seno i propri figli.

Così, mentre Papa Francesco manda un messaggio del tutto opposto a queste persone invitando le mamme ad allattare dentro la Cappella Sistina, in Sud America si è lavorato ad una ” legge sull’allattamento al seno “.

Legge sull’allattamento al seno: a Sao Paulo multe di 103 sterline

A Sao Paulo una serie numerosa di incidenti ha coinvolto in questi anni le donne mentre stavano allattando in pubblico. Funzionari pubblici le hanno rimproverate di essere “inopportune” e non gradite e la situazione è precipitata portando il tema alla ribalta nazionale, provocando anche una escalation di indignazione e proteste.

foto_7

Così la legislazione della grande città brasiliana ha approvato la scorsa settimana una legge sull’allattamento al seno, che al momento pare essere l’unico caso al mondo. Il regolamento è stato approvato dal governo municipale di San Paolo la scorsa settimana e dovrebbe essere firmato dal sindaco Fernando Haddad entro i prossimi 20 giorni.
Città più grande dell’America Latina è pronta quindi a passare una legislazione sul tema che impone tra le altre cose:

  • una multa di 100 sterline a qualsiasi azienda o organizzazione che impedisca alle donne di allattare al seno in pubblico. 

Navarro Bueno, una modella rimproverata un anno fa per aver allattato al Museum of Image and Sound in Sao Paulo  la sua figlia di sette mesi, ha dichiarato sul The Guardian:

“Purtroppo la società è ancora molto puritana. Durante il Carnevale le donne possono mostrare i loro seni, ma non è consentito a farlo per dare il latte al suo bambino. E ‘assurdo che la donna debba allattare in una stanza nascosta “

Coloro che violeranno il regolamento, che adesso impedisce di fatto il poter redarguire le madri,  sarà multato 500 Rs (103 £). Uno dei consiglieri comunali che ha proposto il disegno di legge nel 2013 ha detto che l’importo è simbolico e in caso di incasso servirà a sostenere le politiche sanitarie nazionali per favorire l’allattamento al seno in vigore dal 1980. Insomma una legge creata per far capire che i pregiudizi sul tema devono essere rotti.

Care Unimamme, molti studi dimostrano i benefici dell’allattamento al seno, e poi si tratta di un percorso talmente naturale e “normale” nella biologia e nell’amore di una madre e di un figlio che risulta assurdo come nel 2015 la società possa trovare “osceno” o non accettabile questo gesto.

Voi cosa ne pensate?

Perché la vista di una mamma che allatta al seno è secondo voi un problema per qualcuno?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta