Bonus vacanze famiglie: tutte le informazioni per richiederlo

Bonus vacanze  per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia

bonus vacanze
Bonus vacanze famiglie: tutte le informazioni per richiederlo | Universomamma.it

Finalmente è arrivata l’estate e per fortuna si può uscire e viaggiare per la nostra bellissima Italia senza bisogno di autocertificazioni o quant’altro. Saranno in molti sicuramente ad approfittarne. Secondo la stima dell’agenzia Comin & Partners saranno circa 36 milioni gli italiani che partiranno per il mare o la montagna. Non tutti però potranno permettersela questa vacanza, il recente lockdown di 3 mesi ha causato alle famiglie e al Paese moltissimi danni economici. Da parte sua il governo ha cercato di andare incontro ai problemi di tutti con dei provvedimenti, studiati ad hoc per ogni categoria in difficoltà, anche le famiglie. In uno di questi provvedimenti, il decreto Rilancio del 19 maggio scorso, il governo ha varato la misura del Bonus vacanze e grazie a questo Bonus molte famiglie italiane riusciranno a fare, nonostante i problemi economici, una piccola vacanza in Italia. Il bonus infatti vale soltanto per il nostro bellissimo Paese, cosi oltre ad aiutare le famiglie in difficoltà aiuterà a ridare slancio ad un settore, quello del turismo che è stato tra i più colpiti in Italia. Il bonus può raggiungere le 500 euro a famiglia e si potrà spendere per soggiornare in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast.

A beneficiare di questo bonus potranno essere tutte le famiglie con ISEE fino a 40 mila euro. Per fare l’ ISEE è necessaria la dichiarazione sostitutiva unica (DSU), contenente i dati anagrafici ma anche quelli reddituali e patrimoniali del nucleo familiare, tra l’altro la dichiarazione ha validità fino alla fine dell’anno in corso. Per poter effettuare il calcolo dell’ ISEE senza dubbi sono state messe sul sito dell’inps tutte le informazioni che possono essere utili.

LEGGI ANCHE —> DECRETO RILANCIO: LE NOVITA’ SUL LAVORO DI CHI HA FIGLI

Bonus vacanze:

L’importo del Bonus varia a seconda della numerosità del nucleo familiare:

  •  i nuclei composti da tre o più persone riceveranno un contributo pari a 500 euro
  • i nuclei composti da due persone un contributo pari a 300 euro
  •  i single avranno un contributo pari a 150 euro

Il bonus può essere speso in modi differenti:

  • Soltanto da una persona del nucleo, chiunque, potrà effettuare questa spesa, anche se non è stata la stessa persona che ha richiesto il bonus.
  •  in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia (albergo, campeggio, villaggio turistico, agriturismo e bed & breakfast)
  • oppure è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per pagare i servizi dell’albergo e il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta nella dichiarazione dei redditi. Potra detrarre la spesa però soltanto il membro familiare che ha fatturato il soggiorno. La fattura dovrà essere elettronica oppure servirà un documento commerciale.

LEGGI ANCHE —> LE NOVITA’ PREVISTE DAL NUOVO DECRETO PER IL BONUS BEBE’

Per richiedere il bonus è necessario avere un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identità Elettronica). Tutto avverrà in forma digitale, dalla richiesta all’erogazione del bonus:

  • per richiederlo si dovranno inserire le credenziali SPID
  • successivamente si dovrà fornire l’ISEE
  • il bonus verrà erogato esclusivamente in forma digitale ( presto l’agenzia delle entrate fornirà indicazioni precise sull’app per smartphone a cui dovrai accedere per ottenerlo)

Per poter utilizzare il bonus, prima di tutto occorre:

  • prenotare il soggiorno in una struttura che aderisce a questa iniziativa
  • al momento del pagamento basterà mostrare  il bonus stesso all’albergatore con il vostro smartphone. (Lo sconto applicato come “Bonus vacanze” sarà rimborsato all’albergatore sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, o cedibile anche a istituti di credito.)

Per ogni chiarimento sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata pubblicata una utilissima guida per chi è interessato a richiedere il Bonus

LEGGI ANCHE —> BONUS BABY SITTER E CONGEDO: LE NOVITA’ DEL DECRETO RILANCIO

E voi care unimamme eravate a conoscenza di questa misura varata dal governo nel decreto Rilancio del 19 maggio scorso? Farete richiesta di questo bonus? E’ importante che vi ricordi può essere richiesto ed è già valido dal primo luglio al 31 dicembre 2020. Cosa aspettate? Approfittatene, è anche un modo per aiutare l’Italia a riprendersi economicamente, personalmente cercherò di approfittare di questa bellissima iniziativa per conoscere meglio il nostro bellissimo Paese, con i suoi borghi, le sue montagne e le sue bellissime coste!

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.