Postparto: come cambia il corpo di una donna dopo aver partorito?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40

Postparto: come cambia il corpo dopo aver partorito? La gravidanza modifica il fisico di ogni donna, ma con alcuni accorgimenti si torna come prima.

Allattamento postparto (fonte unsplash)
Allattamento postparto (fonte unsplash)

La gravidanza è un’esperienza bellissima per ogni donna, ma allo stesso tempo comporta una serie di cambiamenti al fisico che lo stravolgono totalmente.

Oltre ai chili in più che servono pricipalmente per nutrire il piccolo nella pancia, ci sono alcune zone del corpo che subiscono delle modifiche e che anche dopo il parto non tornano subito come prima.

Innanzitutto ciò che è fondamentale è darsi del tempo. Ogni fisico di ogni donna, dopo aver partorito, reagisce in modo diverso l’uno dall’altro.

Ci sono mamme che ritornano quasi subito al loro peso di partenza, altre che invece sono costrette a ricorrere a diete o a allenamenti.

Ovviamente nel secondo caso è necessario rivolgersi al proprio medico e chiedere quando sarà possibile ritornare in palestra e intraprendere una dieta, soprattutto per le neomamme che allattano.

Dunque non disperatevi e datevi tutto il tempo di cui avete bisogno, con il passare dei giorni vedrete che il fisico inizierà ad assumere le fattezze di un tempo.

L’importante è non bruciare le tappe e avere pazienza, se doveste stressarvi troppo ciò potrebbe farsi sentire non solo sulla vostra tenuta mentale, ma anche sul piccolo.

Postparto: come cambia il corpo dopo aver partorito?

Donna che sta per partorire (fonte unsplash)
Donna che sta per partorire (fonte unsplash)

Dopo il parto molte donne sentono ancora le gambe e i piedi gonfi. Il gonfiore può dipendere da diversi fattori come pressione sanguigna o cambiamenti ormonali.

LEGGI ANCHE: Postparto e capelli: quali sono le cause che portano alla loro caduta?

Insomma dalla pancia in giù tutto sembrerà molto più tondo, questo è anche dovuto alla ritenzione idrica, accumulata in questi mesi. Che cosa si può fare?

Innanzitutto bere tanta acqua, usare dopo la doccia l’olio alle mandorle e, nel caso possiate, farvi fare dei massaggi. Per risolvere la questione dei piedi gonfi è possibile ricorrere a dei vecchi rimedi come quello di una bacinella con acqua fredda e bicarbonato.

Un’altra zona che subisce dei cambiamenti notevoli è il seno, soprattutto nel caso di allattamento. Una sensazione che molte donne avvertono è quella di percepire la pelle del seno tirare e più tesa a causa del gonfiore.

Infatti nel postparto, il seno si adatta alle esigenze del piccolo che per prima cosa vorrà poppare. Inizialmente il piccolo si collegherà alla mamma, dapprima assaporando il colostro e poi il latte materno.

Ma non tutte le donne riescono ad allattare e in questo caso per ridurre il gonfiore è bene utilizzare dei reggiseni comodi e traspiranti.

LEGGI ANCHE: Postparto, l’allarme dei medici: mamme più ansiose e depresse post Covid

Anche per le donne che allattano è consigliato usare dei reggiseni che sostengano maggiormente il decolleté che dopo la poppata si sgonfia per poi rigonfiarsi di nuovo. Inoltre per evitare smagliature e segni troppo evidenti è bene utilizzare delle creme rassodanti e fare dell’esercizio fisico.

Altro cruccio per ogni donna dopo il parto sono la pancia e i fianchi. Questi ultimi appaiono più larghi e gonfi, ciò è normalissimo perché il corpo si adatta il più possibile al bimbo dentro la pancia rendendogli il lungo soggiorno dei novi mesi il più confortevole possibile.

Nonostante ciò con un pò di pazienza e allenamento – per sconfiggere gli accumuli adiposi, anche i fianchi torneranno come quelli di un tempo.

Sicuramente la zona più colpita è la pancia perché di colpo dopo essere stata per lungo tempo piena si è sgonfiata, divenendo flaccida e molle.

Il repentino svuotamento comporta smagliature ed evidenti segni. Ma come si può sistemare tutto questo?

In questo caso un gioco fondamentale lo svolgono i massaggi con degli oli elasticizzanti, l’attività fisica e un’alimentazione sana, senza però fare drastici digiuni. Possono aiutare anche le guaine modellanti che rendono la silhouette più snella e contendono l’addome.

vene varicose in gravidanza
Gambe gonfie (fonte da adobestock)

LEGGI ANCHE: Travaglio, parto, postparto: le incredibili immagini vincitrici del concorso IAPBP 2017

E voi Unimamme eravate a conoscena di questi rimedi?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.