Depilazione in gravidanza: cosa usare per avere una pelle liscia?

Che cosa si può usare per fare una depilazione corretta durante la gravidanza? Ecco alcuni consigli per avere una pelle morbida e liscia.

Gambe lisce (fonte Instagram @depil3.0)
Gambe lisce (fonte Instagram @depil3.0)

Il periodo della gravidanza oltre a sconvolgere il fisico a livello ormonale e corporeo, stravolge anche tutte le abitudini a cui una donna è abituata.

Non solo bisogna far ricorso a prodotti di bellezza diversi che tutelino la mamma e il bambino, ma anche il modo di depilarsi – argomento che tocca con grande attenzione molte donna – cambia totalmente.

Sia perché con la crescita della pancia diventa sempre più difficile raggiungere alcuni punti sia perché bisogna fare attenzione a cosa si usa, in quanto i metodi utilizzati in precedenza non sempre sono consigliati.

Dunque come si fa a tenere comunque una pelle morbida e luminosa?

Innanzitutto bisogna considerare il fatto che gli ormoni modificano anche il livello di sopportazione, ciò che un tempo si riusciva a tollerare non è detto che durante la gravidanza si riesca lo stesso perché il tutto diventa molto più doloroso.

Proprio per questo motivo bisogna adoperarsi, prestando attenzione a tutte quelle pratiche che riducono il dolore.

Certo non è detto che funzionino per tutte, in quanto ogni donna in gravidanza ha una sensibilità diversa.

In ogni caso ci sono diversi metodi da utilizzare per evitare di trasformarsi in un orso peloso!

Depilazione in gravidanza: come farlo e che cosa usare?

Ceretta (fonte unsplash)
Ceretta (fonte unsplash)

Il detto dice “chi bella vuole apparire un pò deve soffrire” e purtroppo durante la gravidanza, questo si amplifica ancora di più.

LEGGI ANCHE: Smalto in gravidanza: quanto è dannoso? Alcuni consigli da tenere a mente

Il tutto si verifica perché nei nove mesi, a causa dei continui cambiamenti ormonali, anche la sensibilità cambia e il metodo di depilazione utilizzato prima può non essere più sopportato come un tempo.

Ma niente allarmismi, ci sono altre pratiche da utilizzare per evitare che i peli prendano il sopravvento! Il consiglio più pratico è quello di farlo in un momento in cui il dolore si può ridurre, come ad esempio dopo la doccia approfittando del fatto che i pori sono più dilatati grazia al calore.

Ovviamente dopo essersi depilate, mai scordare di mettere la crema, idratante o lenitiva, in modo tale da ripristinare il film idrolipidico compromesso durante la rimozione dei peli.

Di certo uno dei metodi più sicuri da utilizzare in questo periodo – cosa che molte donne odiano e che viene sconsigliata dalla maggior parte delle estetiste di questo mondo – è quella di ricorrere al rasoio.

Questo è il metodo più innocuo e sicuro per ogni donna, l’importante è usarli nuovi e con lamette non usurate. Per avere un risultato migliore, il consiglio è quello di tenere la pelle ben tesa, evitando così di tagliarsi e, nelle zone più resistenti come gambe e ascelle, utilizzare la schiuma da barba per una rasatura a prova di morbidezzza.

LEGGI ANCHE: Brufoli in gravidanza | Tutte le cause e i rimedi per eliminarli

Per quanto riguarda il linguine, invece, ci si può far aiutare da qualcuno soprattutto quando la pancia inizierà a crescere oppure fare ricorso a uno specchietto di medie dimensioni e maneggiabile per monitorare al meglio la depilazione.

Nel caso in cui si voglia lasciare il linguine nature non c’è alcun problema: infatti per il parto naturale non è più prevista la tricotomia – cioè la depilazione dei genitali -, cosa che invece è effettuata in caso di taglio cesareo. Ma comunque sarà la stessa ostetrica a decidere cosa fare o meno.

Per le amanti della ceretta, invece, si potrà continuare a fare ma quella a freddo perché con quella a caldo c’è il rischio di vasodilatazione a causa dell’aumentata vascolarizzazione dei capillari. Già in un precedente articolo si era affrontato la questione delle gambe gonfie in gravidanza.

Anche per la zona baffetti sarebbe da preferire le pinzette più che la ceretta che potrebbe causare la comparsa di macchie.

Infine via libera per il depilatore elettrico, ma fate attenzione perché la pelle essendo molto sensibile potrebbe risentirne di più e potreste provare maggiore dolore.

Depilazione (fonte Instagram @lightpulseco)
Depilazione (fonte Instagram @lightpulseco)

LEGGI ANCHE: Vestirsi in gravidanza: ecco i consigli per affrontare il primo trimestre

E voi Unimamme a che metodi siete ricorse per la depilazione in gravidanza?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.