Educazione digitale: cosa devono sapere i genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50

 L’educazione digitale oggi è fondamentale sia a scuola che a casa per poter crescere “cittadini digitali” esemplari.

digitale educatore
Educazione digitale: cosa devono sapere i genitori | Universomamma.it (fonte: adobe)

Sin da piccolissimi i nostri figli giocano ed utilizzano smartphone e tablet. Loro sono dei cittadini digitali e noi non possiamo esimerci dal seguirli in questa avventura.  L’educazione digitale oggi è fondamentale sia a scuola che a casa dato che i nostri ragazzi passano ore ogni settimana davanti a video, videogiochi, applicazioni, internet e social network.

LEGGI ANCHE —> CYBERBULLISMO: AUMENTANO I CASI MA ANCHE LE DENUNCE | I RISCHI DA CONOSCERE E DA EVITARE

Urge inoltre una riflessione su tutte le questioni “digitali” come le videolezioni,  il mondo dei “social like” con il loro impatto sugli adolescenti, sapere cosa è Twitch e perché i tuoi figli lo guardano. Per far questo, occorre tener conto dei consigli degli esperti grazie ai quali è più facile navigare in questo mondo digitale in modo consapevole, tenendo conto sia dei rischi che delle opportunità che offre.

Educazione digitale: come formare “cittadini digitali” esemplari

educatore
Educazione digitale: cosa devono sapere i genitori | Universomamma.it (fonte: adobe)

Non possiamo vietare l’accesso al digitale, possiamo invece formarli in modo che possano viaggiare sicuri ed essere “cittadini digitali” esemplari. Il compito nostro e della scuola è aiutarli ad affrontare le sfide che questa nuova società impone, come la progressiva integrazione tra dimensione analogica e dimensione digitale.

Oggi a scuola la tecnologia digitale viene sempre più impiegata. Soprattutto può aiutare gli studenti della scuola secondaria di primo grado in questa fase della crescita, imparando ad esempio a programmare un gioco possono imparare a risolvere problemi e a comunicare.

LEGGI ANCHE —> L’INDIA BLOCCA L’APP TIK TOK: “ISTIGA ALLA PORNOGRAFIA ED ATTIRA I PEDOFILI”

Non tutti i videogiochi sono deleteri, ma nel mucchio ce ne sono alcuni molto buoni. Intanto bisogna dire che un videogioco è sempre da considerare in base all’età del bambino;  alcuni hanno dei contenuti educativi, un’ ottima qualità grafica e un gioco sviluppato bene.

Per quanto riguarda le applicazioni se ne possono trovare di tutti tipi anche per chi ha bisogni speciali come autismo e DSA (in particolare la dislessia). Ci sono anche applicazioni che aiutano a memorizzare la grammatica o le formule matematiche, altri che stimolano il bambino fin da piccolo ad avere una mente matematica o ad imparare una lingua, altre applicazioni che sviluppano il loro lato artistico.

Anche per i canali video, oltre che per i film, i cartoni animati e le serie tv, ne esistono tante con contenuti formativi e di qualità o per l’intrattenimento intelligente del pubblico minorenne.

LEGGI ANCHE —> COPPIA NUDA A CASA DI UN RAGAZZINO PER PARLARE DI PORNOGRAFIA

cosa deve sapere educatore
Educazione digitale: cosa devono sapere i genitori | Universomamma.it (fonte: adobe)
Care unimamme cosa ne pensate di queste riflessioni sull’educazione digitale? Siete d’accordo? Pensate anche voi che sia giusto che un genitore si informi e si rimbocchi le maniche per non lasciare il figlio solo ma essere per lui un valido sostegno in questa nuova realtà digitale?
Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili  su GOOGLENEWS.