Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:35
0
35

Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo, secondo i consigli degli esperti.

yoga in gravidanza
Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo (Adobe Stock)

Muoversi e fare attività fisica in gravidanza è altamente consigliato, sia per la salute della mamma che per quella del bambino. Purché si goda di buona salute e non sussistano impedimenti fisici e si svolga un’attività motoria moderata e senza sforzi né traumi, si può fare sport anche con il pancione.

Chiaramente ogni donna farà l’attività più adatta alle sue esigenze, alle sue condizioni di salute e al periodo di gestazione. Molto dipende anche dall’allenamento, se la donna praticava attività fisica anche prima di rimanere incinta oppure no. Tutto deve essere svolto con serenità. Lo sport in gravidanza non deve essere inteso come un “dovere”, è importante che sia un attività piacevole, fatta volentieri, per sentirsi meglio sia fisicamente che mentalmente. Un momento da dedicare a sé stesse, per rilassarsi e scaricare le tensioni. Pertanto, ogni donna sceglierà l’attività che più preferisce e che è più abituata a fare. Naturalmente non mancheranno i consigli del medico, rapportati al suo stato di salute e all’avanzamento della gravidanza.

LEGGI ANCHE: IN GRAVIDANZA È CONSIGLIABILE INIZIARE A FARE SPORT NON SOLO PER LA MAMMA

Sono tante le attività fisiche che si possono fare in gravidanza. Tra gli sport consigliati, anche se è più una disciplina, c’è lo yoga. Di seguito riportiamo i consigli degli esperti su come e quando praticarlo.

Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo

yoga gravidanza
Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo (Adobe Stock)

Lo yoga è una vera e propria disciplina, fisica e mentale, e un’attività fisica completa. Serve per rilassarsi e aiutare la concentrazione, per imparare a conoscere meglio il proprio corpo e assumere una postura corretta. È un’attività sana e indicata a tutti, perché non richiede sforzi eccessivi. Per queste ragioni è perfetta da praticare in gravidanza.

Naturalmente, lo yoga va praticato sotto la guida di un insegnante esperto, perché se non si conosce questa disciplina è facile assumere posizioni scorrette e riceverne danni più che benefici. Questo vale a maggior ragione durante la gravidanza. A meno che non si sia delle vere esperte, allora si potrà praticare questa disciplina anche da sole, o con il partner.

Durante la gravidanza, ovviamente, cambia il modo in cui viene praticato lo yoga, perché alcune posizioni o alcuni movimenti sono da evitare, in quanto non indicati per lo stato in cui si trova la donna o addirittura pericolosi.

Eliminate le condizioni di pericolo, comunque molto rare, lo yoga porta grandi benefici alla donna incinta: aiuta l’elasticità di muscoli e articolazioni, favorisce la circolazione sanguigna, migliora la respirazione e, come abbiamo detto, favorisce la concentrazione e la meditazione, tutte condizioni molto importanti durante il parto.

LEGGI ANCHE: GRAVIDANZA E SPORT: LE MIGLIORI ATTIVITÀ CONSIGLIATE DAGLI ESPERTI

Tra gli altri benefici dello yoga, ricordiamo anche gli effetti positivi sul sonno, la riduzione dello stress e dell’ansia, l’energia che dà, trasformando il corpo e rendendolo ogni giorno più tonico e resistente. Inoltre, grazie alla meditazione, la donna impara ad ascoltarsi, ad sentire il proprio corpo e di conseguenza riesce a entrare in contato il bambino che porta in grembo. Lo yoga aiuta anche a prevenire le smagliature in gravidanza.

Proprio per i suoi benefici sul corpo e sullo spirito, vengono organizzati corsi di yoga per donne in gravidanza. Sono molto frequenti, dovete solo trovare quello che si tiene nella vostra città. Riguardo alle modalità e i tempi per praticare lo yoga durante la gravidanza, dovete seguire i consigli del vostro medico e quelli dell’insegnante del corso per donne incinte. Questi esperti sapranno indicarvi come e quanto praticare questa disciplina durante i mesi di gestazione.

Importante, poi, è continuare a praticare lo yoga anche dopo il parto. Perché aiuta a riconciliarvi con il vostro corpo, a ritrovare la forma fisica, vi aiuta a superare le ansie di tutte le neomamme e soprattutto contribuisce a contrastare gli effetti della depressione post partum.

Vi ricordiamo, infine, anche gli sport sconsigliati durante la gravidanza, quelli che sono proprio da evitare.

yoga
Yoga in gravidanza: come e quando praticarlo (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: CAMMINARE IN GRAVIDANZA: I BENEFICI E I CONSIGLI UTILI

Che ne pensate unimamme di questi consigli?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.