“Baby influencer”: il loro sfruttamento è lavoro minorile in Francia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46
0
169

La Francia regola lo sfruttamento dell’immagine dei bambini baby influencer.

baby influencer gemelle
taytumandoakley
– instagram

Unimamme, in questi ultimi anni si è diffusa la moda dei bambini baby influencer, cioè i bambini che vengono seguiti sui social, di solito Youtube e Instagram.

Baby influencer: cosa si muove all’estero

In Italia il fenomeno è ancora agli albori, ma all’estero invece gli esempi sono numerosi. Sicuramente i piccoli Youtuber riescono a installare una connessione immediata con tutti i loro fan.

LEGGI ANCHE: UN BAMBINO DI 6 ANNI GUADAGNA MILIONI DI EURO L’ANNO VIDEO

Al momento, in Italia, non ci sono norme che regolano il mondo dei piccoli influencer, invece in Francia qualcosa si sta muovendo. Un tribunale francese ha equiparato lo sfruttamento dell’immagine dei minori sulle varie piattaforme digitali al lavoro minorile. Una nuova legge francese vuole dunque proteggere i guadagni che questi piccoli fanno, mettendo gli introiti in un conto che i bambini non potranno toccare fino a 16 anni.

LEGGI ANCHE: LA PRIVACY DEI BAMBINI VIOLATA SUO SOCIAL DAI GENITORI FOTO

La legge si chiama: Sfruttamento dell’immagine dei bambini sulle piattaforme online ed è stata proposta inizialmente nel 2019 per poi essere approvata martedì scorso.

Inoltre qualunque azienda voglia impiegare i bambini sui social media dovrà avere l’autorizzazione delle autorità locali. Infine l’orario di lavoro dovrà essere inquadrato secondo l’età.

LEGGI ANCHE: QUALI FOTO DEI BAMBINI POSTANO I GENITORI SUI SOCIAL NETWORK?

Bruno studer, che ha promosso la normativa commenta: “il lavoro minorile è proibito in Francia, ma c’erano esenzioni, anche su Internet“.

Con questa nuova legge viene introdotto anche la possibilità del diritto all’oblio, cioè i social media e le varie piattaforme devono rimuovere i contenuti se espressamente richiesto dal bambino.

Ma effettivamente, quanto ministar dei social ci sono? Nel 2019, secondo Forbes, il più gettonato e remonerato è stato il piccolo Ryan Kajo di 8 anni che ha guadagnato 26 milioni di dollari su Youtube.

baby influencer
fonte olympiaohanian – Instagram

Al terzo posto si piazza la piccola Anastasia Radzinskaya che a soli 5 anni guadagna già 18 milioni di dollari. Non sono messe male nemmeno le gemelle: Taytum e Oakley Fisher. Il loro account su Instagram ha 3 milioni di followers e le loro foto insieme valgono dai 10 ai 20 mila dollari l’una. In Italia va forte  Gaia Buru Buru, ovvero Gaia De Leonardis,  che a 4 anni ha già 23 mila fan su Facebook e 30 mila su Instagram. Molto seguita è anche Olympia Ohanian, la figlia della campionessa di tennis Serena Williams con 605 mila followers su Instagram.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa legge di cui si parla su Europa Today?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.