“In classe c’è uno studente positivo, che cosa devo fare?”: tutte le indicazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:44
0
817

Cosa bisogna fare se un bambino o un ragazzo è stato a contatto a scuola con uno studente positivo alla Covid – 19? Le risposte ai dubbi.

alunno positivo covid 19
fonte Adobe Stockschoolboy and putting on protective mask before going to school during coronavirus pandemic

Unimamme, con i contagi in crescita è normale che i genitori cerchino informazioni su come procedere in caso i figli siano stati a contatto con una persona con la Covid – 19. In ogni caso è bene non andare nel panico.

Scuola, studente positivo in classe: come procedere

Dopo aver trattato il caso di contatto con un positivo in generale, in modo particolare oggi tratteremo il caso di uno studente positivo in classe.

LEGGI ANCHE: QUARANTENA E TAMPONI: LE NOVITÀ NEL NUOVO DPCM

Innanzitutto bisogna fare attenzione alla distinzione tra isolamento e quarantena. Secondo la circolare del 12 ottobre del 2020 del Ministero della Salute:

  • isolamento: scatta in caso una persona abbia contratto la SARS-CoV-2 (il caso deve essere documentato), questa persona deve isolarsi dalle altre per la durata del contagio in ambiente e condizioni volti a prevenire la trasmissione dell’infezione
  • quarantena: la restrizione dei movimenti si applica solo alle persone sane per il periodo di incubazione del virus, perché queste potrebbero essere state esposte a un agente infettivo o malattia contagiosa, con l’obiettivo di monitorare l’eventuale comparsa di sintomi o identificare nuovi casi

LEGGI ANCHE: NESSUNO DEI BAMBINI È RISULTATO POSITIVO AL CORONAVIRUS: LO STUDIO MODELLO

Nel caso di un ragazzo o bambino positivo sono considerati contatti stretti gli studenti in aula con lui nelle 48 ore precedenti.

  • Se un alunno ha i sintomi della Covid – 19 e fa il tampone: nell’attesa dei risultati “non devono sottoporsi ad isolamento domiciliare fiduciario, ma devono adottare comportamenti prudenti in attesa dell’esito del tampone del caso sospetto”. Questo si traduce: nell’evitare di andare a scuola e di frequentare anziani o famigliari fragili
  • Se un alunno risulta positivo alla Covid – 19: viene messa in quarantena tutta la classe per 10 giorni

Cosa fare quindi se la classe è isolamento fiduciario o quarantena?

  • i genitori devono misurare la febbre al figlio tutti i giorni
  • controllare lo stato di salute del bambino o ragazzo
  • se compaiono sintomi lievi: mal di gola, raffreddore, tosse e febbre, perdita di gusto e olfatto bisogna segnalarlo al medico o pediatra, per eseguire il tampone che va fatto entro 24 o 48 ore dall’insorgenza dei sintomi
  • se il bambino ha la febbre alta o ha difficoltà respiratorie bisogna telefonare al 112 sottolineando che si tratta di un caso confermato di Covid – 19
covid classe
fonte Adobe Stock

Quando finisce la quarantena?

I compagni di un alunno trovato positivo alla Covid – 19 devono proseguire l’isolamento domiciliare fino allo scadere di 10 giorni dall’ultimo contatto, cioè l’ ultimo giorno in cui sono stati in aula col caso positivo. Al termine le famiglie  possono prenotare il tampone

  • Se il tampone è negativo la quarantena ha termine,
  • se il tampone è positivo, seguire le indicazioni del medico

Se però non volete o potete fare il tampone dopo la quarantena:

  • il periodo di isolamento domiciliare finisce dopo 14 giorni dall’ultimo contatto
contatto con studente positivo
fonte Adobe Stock

Voi unimmame eravate a conoscenza di queste indicazioni? Noi vi lasciamo con la distinzione tra sintomi dell’influenza e quelli del coronavirus.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.