Comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

I comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei. Quello che bisogna sapere.

comportamenti adolescenti psicologia imitazione
Comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei – Universomamma.it (Adobe Stock)

Nella nostra serie di articoli sull’adolescenza ci siamo occupati dei comportamenti tipici di questa età che possono sembrare strani, ma rientrano nella normalità di questa fase della vita fatta di sconvolgimenti e cambiamenti repentini.

LEGGI ANCHE: ADOLESCENTI, IMPORTANZA DI RICONOSCERE IL DOLORE EMOTIVO

Gli adolescenti vivono un vero e proprio shock fisico ed emotivo che inevitabilmente si rispecchia nei loro comportamenti. La volubilità fa parte di questa età in cui in di pochissimo tempo si passa dall’entusiasmo allo sconforto, dall’estasi alla depressione, con tanti atteggiamenti bizzarri a fare da contorno. Si tratta di azioni e reazioni perfettamente normali, conseguenza di questa fase di transizione della vita. Per i ragazzi è un modo di adeguarsi ai grandi cambiamenti che vivono nel corpo e nella mente ed è anche un modo per trovare la loro identità. Proprio per questo motivo sono spesso soggetti a irrequietezza, sbalzi d’umore, incoerenza e instabilità nel comportamento.

La ricerca di una loro identità li porta ad avere una personalità multipla, nei tentativi di sperimentazione, così come a imitare i coetanei. Qui approfondiamo proprio quest’ultimo aspetto.

Comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei

comportamenti adolescenti imitazione
Comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei – Universomamma.it (iStock)

Non più bambini ma nemmeno ancora adulti, gli adolescenti sono alla ricerca della propria identità e personalità. Devono ancora capire chi sono, superare “il lutto” della fine dell’infanzia e capire come funziona il mondo da “grandi”. I genitori non sono più gli eroi invincibili di quando erano bambini, anzi spesso diventano figure ingombranti che causano imbarazzo e fastidio. I genitori non devono prenderla a male e dovrebbero ricordarsi come erano loro da ragazzi. Il rifiuto fa parte della crescita di questa età e del bisogno dei ragazzi di trovare nuovi modelli di comportamento e soprattutto di affermare la loro identità.

LEGGI ANCHE: COMPORTAMENTI DEGLI ADOLESCENTI: IL DISTACCO DAI GENITORI

Pertanto, è assolutamente normale che gli adolescenti tendano ad imitare gli altri, dai loro beniamini, come i cantanti, gli sportivi, gli attori e anche gli influencer, fino ai coetanei e amici. Più spesso le ragazze e i ragazzi imitano le loro amiche o i loro amici del cuore, quelli con cui condividono le giornate e i cambiamenti che sperimentano quotidianamente. Gli amici sono i confidenti e quelli che riescono a comprenderli meglio.

Tra ragazzi, compagni di scuola o di sport, si instaura a questa età un rapporto di condivisione e simbiosi fortissimo, un’amicizia che il più delle volte dura tutta la vita. Proprio per questo tutte le esperienze, i successi, le delusioni, gli entusiasmi, le angosce e tutti i sentimenti più diversi vengono condivisi nel profondo. Il confronto con chi è in grado di capirli subito è fondamentale.

LEGGI ANCHE: PORNO E ADOLESCENTI: LE IDEE SBAGLIATE CON CUI CRESCONO

I genitori non devono farsi troppo da parte, tuttavia. Come abbiamo già indicato per gli altri comportamenti degli adolescenti, devono mettersi in ascolto, lasciare spazio e libertà ai figli per quello che serve a lasciarli sperimentare ma senza privarli di qualunque controllo, di cui comunque hanno ancora bisogno. Soprattutto non devono assolutamente ignorarli ma mostrare disponibilità. Gli adolescenti, infatti, non sono ancora autonomi e hanno bisogno dei genitori in una fase della vita tanto delicata, soggetta a fragilità emotive anche grandi.

Alla ricerca della propria identità, gli adolescenti cambiano spesso e velocemente gusti e opinioni. Tendono a cambiare atteggiamento, anche  nel giro di pochissimo tempo. Imitano i loro coetanei anche nei comportamenti più assurdi, sia perché sono alla ricerca di una loro identità, quindi sperimentano, sia perché hanno bisogno di essere accettati dal gruppo di compagni, dunque tendono a uniformarsi ai codici e regole non scritte del gruppo.

I genitori devono stare il più possibile vicini ai figli e dimostrarsi disponibili all’ascolto e alla comprensione senza giudizi sulla loro persona ma sottolineando i comportamenti sbagliati e richiamando i ragazzi alle loro responsabilità. Solo in questo modo i figli adolescenti potranno crescere bene e diventare adulti consapevoli e sereni.

comportamenti adolescenti psicologia
Comportamenti adolescenti e psicologia: l’imitazione dei coetanei – Universomamma.it (Foto di zaenuddinahmad67 da Pixabay)

LEGGI ANCHE: ADOLESCENTI E ANIMALI HANNO MOLTO IN COMUNE | COSA DICONO GLI ESPERTI

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.