Attente al peso in gravidanza, un alto peso alla nascita può avere gravi conseguenze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Attente al peso in gravidanza, secondo degli studi un alto peso alla nascita del bimbo influirebbe sulla salute, soprattutto quella del cuore.

alto peso alla nascita causa danni
immagine da adobestock

Durante la gravidanza la donna dovrebbe mantenere uno stile di vita sano e stare attenta all’alimentazione, sia controllando l’aumento di peso, sia mangiando le giuste dosi di nutrienti. Questa raccomandazione viene spesso rivolta dai medici alle future mamme, sia per non incorrere in problemi durante la gravidanza, sia per non causare danni al bambino, come dimostrano questi nuovi studi scientifici.

Perché l’alto peso alla nascita influisce sulla salute del bambino

alto peso alla nascita può causare danni
immagine da adobestock

Un nuovo studio di una Università cinese presentato al Great Wall International Congress of Cardiology ha analizzato i dati di oltre 300.000 individui e ha trovato un collegamento tra l’alto peso alla nascita e lo sviluppo della malattia chiamata fibrillazione atriale in età adulta.

LEGGI ANCHE: ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA: QUALE E QUANTA FRUTTA SECCA MANGIARE

Per alto peso alla nascita si intende un peso di almeno 500 gr superiore ai 3,4 kg, quindi tutti i bambini nati intorno ai 4 kg o più avrebbero geneticamente la predisposizione a sviluppare questa malattia.

La fibrillazione atriale è una malattia molto diffusa, oltre quaranta milioni di persone ne soffrono nel mondo, e se non curata ha un alto rischio di portare ad ictus.

Questa scoperta è molto importante perché consentirebbe di prevenire questa malattia nei figli grazie a dei maggiori controlli su peso e alimentazione durante la gravidanza, soprattutto per le donne obese o con diabete.

Sappiamo infatti che il diabete gestazionale è uno dei fattori principali di un alto peso alla nascita dei bambini, ma anche l’obesità della mamma può portare a questa condizione.

Un interessante sondaggio e relativo studio sull’argomento è quello commissionato nel 2017 dal National Charity Partnership, una partnership tra Diabetes UK, la British Heart Foundation (BHF) e Tesco. E’ emerso dal sondaggio che la maggioranza delle donne incinte (69%) non è a conoscenza di quante calorie extra bisogna consumare durante la gravidanza.

Il lavoro di collaborazione tra il National Charity Partnership e il Royal College of Obstetricians and Gynecologists (RCOG) voleva sfatare il mito del “mangiare per due” durante la gravidanza e incentivare le gestanti a fare scelte sane, evitando di prendere troppo peso.

Secondo Alex Davis, capo della Prevention for the National Charity Partnership, ” mangiare per due” è assolutamente inutile.

L’attenzione all’alimentazione prima, durante e dopo la gravidanza, mangiando sano e consumando porzioni adeguate:

  • aumenta le probabilità di concepire naturalmente,
  • riduce i rischi di complicanze durante la gravidanza e il parto
  • e riduce il rischio nei bambini di contrarre diabete di tipo 2 e malattie cardiocircolatorie nel lungo termine.

LEGGI ANCHE: OBESITÀ: L’IDROSSITIROSOLO NELL’OLIO DI OLIVA AIUTA A COMBATTE L’OBESITÀ INFANTILE

Le gestanti, infatti,  dovrebbero ingerire 200 calorie in più solo nell’ultimo trimestre della gravidanza, l’equivalente di due fette di pane tostato integrale con olio d’oliva o una piccola manciata di frutta secca. Tuttavia, pare che queste informazioni non raggiungano la maggior parte delle famiglie.

Secondo questa indagine moltissime donne credono erroneamente di dover ingerire più di 300 calorie al giorno durante la gravidanza e di doverle iniziare a consumare fin dal primo trimestre, inoltre molte di loro hanno dichiarato di usare l’alibi del “mangiare per due” per consumare snack o pasti poco sani.

Il professor Janice Rymer, vicepresidente della  RCOG, ha precisato che mettere troppo peso in gravidanza può arrecare danni alla madre e al bambino. In particolare ci sarebbe un aumentato rischio di

  • avere un aborto spontaneo
  • sviluppare il diabete gestazionale e pre-eclampsia
  • avere parti prematuri
  • avere un parto cesareo
  • avere complicazioni pericolose durante e dopo il parto
  • le donne in sovrappeso avranno figli con un peso più alto alla nascita e maggiore probabilità di diventare obesi e riportare problemi di salute.

Avere un peso più alto della media alla nascita, infatti, può influire anche su altri fattori: secondo un altro studio dell’Università di Seoul presentato al Congresso annuale di Endocrinologia di Chicago, i bambini con un peso alla nascita superiore alla media avevano maggiore rischio di sovrappeso e obesità, anche se per quelli allattati al seno nei primi sei mesi di vita il rischio si riduceva notevolmente.

Il problema dell’obesità è molto diffuso soprattutto nei bambini e l’attenzione della medicina e della pediatria è sempre maggiore all’argomento, proprio perché l’aumento di peso è legato a numerose altre malattie, soprattutto cardiovascolari.

Dunque due buoni motivi per mantenere uno stile di vita sano e una alimentazione corretta durante la gravidanza. La salute di mamma e bambino sono infatti collegate e anche per questo bisogna fare attenzione al peso durante la gravidanza.

LEGGI ANCHE: DOLCI IN GRAVIDANZA: QUALI SONO CONSENTITI? COME REGOLARSI

Con questi nuovi studi e le scoperte della medicina, si apre quindi un’altra via per la risoluzione dei problemi, quella della prevenzione già prima della nascita. Prevenire attraverso il controllo del peso può salvaguardare la salute di mamma e bambino e creare in futuro una popolazione più sana.

attente al peso in gravidanza un alto peso alla nascita causa danni
immagine da adobestock

Voi unimamme cosa ne pensate di queste nuove scoperte?

Per restare sempre aggiornato su notizie, richiami e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.