Gigi Proietti morto: “un papà gajardo”, il ricordo delle figlie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:33
0
2359

“Un papà gajardo” era Gigi Proietti, così lo avevano ricordato le sue figlie. Ecco come viveva la famiglia di Gigi Proietti nel privato e un video toccante in cui il maestro saluta tutti con un “me raccomando, a presto. Ciao“. 

gigi proietti papà
foto da facebook @gigi proietti fanpage

L’attore, regista e doppiatore italiano è venuto a mancare stanotte. I ricordi delle figlie tra palco e vita privata sono ancora più emozionanti adesso che ci ha lasciato

Le figlie di Gigi Proietti, entrambe hanno seguito le orme del padre

Le figlie di Gigi Proietti, Carlotta e Susanna, sono cresciute tra popolarità e vita privata. Una famiglia normale nella vita privata, ma con il talento e l’amore per l’arte di papà Gigi che le ha plasmate e ispirate.

gigi proietti ricordo figlie figlie
foto da facebook @gigi proietti official fan page

Susanna, la maggiore, ha 42 anni e ha scelto di lavorare nel mondo dello spettacolo dietro le quinte. E’ sempre stata la più timida e si è detta “infastidita” già da piccolina dalle luci della ribalta e dalla popolarità del padre. I fan che si avvicinavano al padre per avere l’autografo li ha definiti “scocciatori”. Nonostante questo rapporto contrastato della figlia con la popolarità, tra le mura domestiche Gigi Proietti riusciva ad essere un padre amorevole e presente.

Ha raccontato diversi teneri aneddoti della loro famiglia e della loro vita privata in una intervista al Corriere di qualche anno fa, ricordando come l’artista e mattatore romano mantenesse la vena ironica e burlona anche in famiglia.

LEGGI ANCHE: ADDIO A GIGI PROIETTI, CI LASCIA NEL GIORNO DEL SUO COMPLEANNO

Da lui la figlia Susanna ha ereditato l’amore per i cruciverba e per il disegno. Gigi Proietti infatti amava disegnare caricature e fare indovinare alla figlia di chi fossero. Sua moglie, Sagitta Alter, le ha custodite tutte gelosamente. Quella delle caricature era una vera e propria passione, la figlia ricorda che durante un viaggio in Egitto riempì un quaderno intero per lei e sua sorella con caricature di Tutankamon, diventato con la sua penna “Tutancamion” e “Tutancarmen”.

L’altra figlia, Carlotta, più giovane di cinque anni, è invece amante delle scene come suo papà. Già da piccola amava cantare ed esibirsi e dopo gli studi al Dams, ha deciso di farne un lavoro. Sicuramente la popolarità di papà Gigi è un aiuto, ma è anche un continuo motivo di confronto come per tutti i “figli d’arte”.

Proprio in occasione dei 40 anni di carriera di Gigi Proietti al Brancaccio di Roma, l’artista ha voluto le sue figlie sul palco con sé e Carlotta è stata notata da Nicola Piovani che era tra il pubblico, che l’ha ingaggiata per il suo spettacolo “Semo o non Semo“. Ma accanto a papà Gigi Carlotta ha anche recitato nella fiction “Una pallottola nel cuore 2“.

Una vita vissuta tra palco e mura domestiche quella di Gigi Proietti, assieme ad una moglie a cui è rimasto legato per quasi 60 anni pur non essendosi mai sposati, e due figlie che attraverso il suo talento hanno conosciuto ed amato il palcoscenico, ognuna a modo suo e secondo le sue inclinazioni.

LEGGI ANCHE: MASCHERINE ALL’APERTO A ROMA E NEL LAZIO, DIVERGENZE TRA VIP

Un padre quindi che amava il suo lavoro ma anche la sua famiglia, che ha saputo unire i due ruoli e farsi amare dal suo pubblico e dai suoi cari. La figlia Carlotta ha detto di lui che era “un tutt’uno con il suo lavoro”.

gigi proietti il ricordo delle figlie
foto da facebook @carlotta proietti

Voi unimamme conoscevate la vita privata e le figlie di questo grande artista? Vi lasciamo con un video condiviso sempre dalla figlia Carlotta sul GlobeTheatre di Roma, di cui il papà era Direttore Artistico.

Per restare sempre aggiornato su notizie, richiami e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.