Cura per il covid: il cordone ombelicale potrebbe essere la soluzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37

Un nuovo studio per combattere la Covid – 19 che ha a che fare con il momento della nascita.

terapia covid
Foto da Adobe Stock

Unimamme, molte grandi intelligenze in campo scientifico si stanno  concentrando sulla lotta alla Covid – 19.

Lotta al Covid con il diabete: i progressi

Buone notizie arrivano dall’America e dal diabetologo italiano Camillo Ricordi.

LEGGI ANCHE: IL LATTE MATERNO COME CURA PER IL COVID: LO STUDIO E L’APPELLO DELLE VITTIME

A parlarne è il diabetalogo italiano che lavora in America. Durante la trasmissione L’aria che tira su La 7 l’esperto ha dichiarato che le speranze contro la Covid – 19 provengono dal cordone ombelicale reciso alla nascita. Il metodo suggerito dal dottor Ricordi, direttore del Diabetes Research Institute e Cell Transplant Center dell’Università di Miami, è ora al vaglio in uno studio condotto dal suo gruppo.

La terapia consiste sull’utilizzo di cellule staminali mesenchimali ottenute dal cordone ombelicale di un bimbo appena nato. Il dottor Ricordi ha spiegato che quando è arrivata la prima ondata di epidemia loro avevano già l’approvazione della Fda  per fare dei protocolli per curare il diabete di tipo 1 con queste infusioni.

LEGGI ANCHE: IMMUNITA’ DA COVID: LE BUONE NOTIZIE

Nel diabete queste cellule hanno un’azione antinfiammatoria e immunomodulante. Contrastano anche la tempesta di citochine, hanno un’azione antivirale e antibatterica, promuovendo la rigenerazione dei tessuti.

Sono tutte azioni utilissime per la lotta alla Covid e sarebbe anche una terapia di facile utilizzo perché potrebbe arrivare ai polmoni tramite una trasfusione di sangue da una vena periferica. Ricordi sottolinea che “in Cina è già stato dimostrato che queste cellule funzionano nel Covid, ma non c’era un gruppo di controllo che la Fda statunitense ci ha chiesto”.

LEGGI ANCHE: LA BUONA NOTIZIA SUGLI ANTICORPI AL VIRUS: LO STUDIO | FOTO

Ora si sta effettuando un trial in doppio cieco randomizzato prospettico . Fino a questo momento i risultati sono molto promettenti.

cura per covid
fonte adobe stock
  • il 100% di sopravvivenza in chi ha ricevuto le staminali ed è sotto gli 85 anni
  • 90% se si prendono in considerazione le altre età
  • la sopravvivenza nel gruppo di controllo è stata del 50%
  • sono stati considerati casi molto avanzati di Covid 19

Dai risultati emerge che l’azione antinfiammatoria contro le citochine si è realizzata. Il dottor Ricordi infine aggiunge che se fossero confermati gli ultimi test ci sarebbe a disposizione una terapia che costa poco, poche centinaia di Euro per trattamento.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa terapia di cui si parla su Adnkronos? Vi lasciamo con una App che misura il rischio Covid a tavola.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS