Richiamo latte di noto supermercato: l’allerta è urgente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25

Pubblicato il richiamo di un lotto di latte che viene venduto in una nota catena di supermercati che è diffusa in tutta l’Italia.

Allerta alimentare
Foto da Adobe Stock

E’ stato da poco comunicato un richiamo alimentare da parte di una delle catene discount più famosa. Ricordiamo che i richiami avvengono quando il prodotto è già stato immesso nel mercato e si può trovare sia nei supermercati che lo vendono, ma può essere stato già acquistato dal consumatore.

Per questo è importante utilizzare tutti i canale per informare il cliente finale che non deve consumare l’articolo. I richiami possono essere solo a scopo precauzionale, ma altre volte sono super urgenti ed importante per tutelare la salute del consumatore.

Richiamo latte della Lidl: marca e lotto da controllare

Latte Lidl
Foto da Ministero per la Salute

Il richiamo che vi segnaliamo riguarda un lotto di late di una marca venduta nei discount della Lidl che sono sparsi su tutto il territorio nazionale. Questo prodotto, come si legge sul nella nota dell’azienda, è commercializzato solo nei punti vendita del Nord Italia.

E’ stato il Ministero della Salute a dare l’annuncio richiamando una parte di un lotto di latte intero UHT Milbona appunto della Lidl per una potenziale perdita di sterilità delle confezioni.

I dati del prodotto incriminato:

  • Denominazione di vendita: Latte intero UHT
  • Marchio del prodotto:  Milbona
  • Nome o ragione sociale dell’OSA:  Lidl Italia s.r.l. a socio unico
  • Lotto di produzione:  Lotto 20288 – Linea di confezionamento 34

LEGGI ANCHE: RICHIAMO FARINA PER RISCHIO CHIMICO | MARCA E LOTTO | FOTO

  • Nome del produttore:  Candia.
  • Marchio d’identificazione dello stabilimento:  FR 38.544.003 CE 
  • Sede dello stabilimento:  CHEMIN DES MINES 3 RUE DE LA CONVENTION, 38200 Vienne (Francia)
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 11/02/21 M
  • Descrizione peso/volume di vendita:  1 litro
  • Codice EAN prodotto: 20036768

L’avvertenza è quella di controllare se si ha il prodotto in casa e di non consumarlo. Il latte può essere riportato al punto vendita per ottenere il rimborso anche senza presentare lo scontrino fiscale.

Voi unimamme consumate questo prodotto? Cosa ne pensate dei vari richiami, come quello del pesce spada surgelato?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.