Riapertura scuole: ecco tutte le date per Regione

Riapertura scuole a gennaio: ecco tutte le date confermate per Regione.

riapertura scuole date regione
(Foto di Diana Bagnoli/Getty Images)

Negli ultimi giorni abbiamo assistito al balletto sulla data di riapertura delle scuole superiori, ma non solo, al rientro dalle vacanza natalizie.

Secondo il programma originale, infatti, tutti gli studenti sarebbero dovuti tornare sui banchi in classe, dunque con le lezioni in presenza, giovedì 7 gennaio, dopo la Befana. Per la riapertura in sicurezza delle scuole superiori, chiuse dalla fine dello scorso ottobre in tutta Italia, era stato concordato un piano messo a punto dai prefetti, con ingressi su più turni e potenziamento del trasporto pubblico, comunicato a fine anno. Sarebbero dovuti tornare sui banchi almeno il 50% degli studenti.

Tutto però è saltato quando le singole Regioni hanno approvato le ordinanze per rimandare la riapertura delle scuole superiori per il timore di una diffusione dei contagi (la percentuale positivi e tamponi è cresciuta di nuovo durante le feste) e il rischio rappresentato dalla nuova variante inglese, molto più contagiosa.

Il caos che si è venuto a creare sulla riapertura delle scuole superiori ha spinto il governo a spostare la data ufficiale a lunedì 11 gennaio, sempre al 50% delle presenze, in attesa dei dati del monitoraggio sui contagi dell’Istituto Superiore di Sanità atteso per l’8 gennaio. Per quella data dovrebbe essere presa una decisione definitiva, anche se diverse regioni hanno già deciso che le lezioni in presenza alle superiori potranno riprendere solo a febbraio. La riapertura ufficiale all’11 gennaio è stata confermata anche nel nuovo Decreto Covid, con le regole per il periodo dal 7 al 15 gennaio.

Di seguito, vediamo quando apriranno le scuole nelle varie Regioni italiane.

Riapertura scuole: tutte le date per Regione

Intanto, il 7 gennaio tornano in classe, regolarmente, gli studenti di elementari e medie.

Tranne quelli della Campania. In questa Regione, infatti, la data ufficiale di riapertura è lunedì 11 gennaio, ma solo per le scuole d’infanzia (asili) e per le prime due classi delle elementari. Solo il 18 gennaio potrà tornare in classe tutta la scuola primaria (elementari) e dal 25 gennaio le scuole secondarie di primo e secondo grado (ovvero medie e superiori), salvo cambiamenti dell’ultima ora.

La Regione Puglia, con una nuova ordinanza ha stabilito la didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado, dunque dalle elementari alle superiori, nel periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio. Tuttavia, per le elementari e le medie i genitori possono scegliere la didattica in presenza, richiedendola espressamente alle scuole che la devono garantire. Così riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, citando l’ordinanza.

Il Piemonte ha deciso di tenere chiuse le scuole superiori fino al 16 gennaio. Dunque fino a quella data i ragazzi continueranno con la didattica a distanza, come è stato finora. Essendo il 16 gennaio un sabato, il rientro in classe sarà per lunedì 18 gennaio.

Mentre, in Friuli Venezia Giulia, Marche e Veneto, le scuole superiori resteranno chiuse fino al 31 gennaio, come da ordinanze delle singole Regioni.

Nella Provincia Autonoma di Bolzano, che può decidere indipendentemente dal Governo italiano, gli studenti delle scuole superiori rientreranno in classe il 7 gennaio. In questo giorno e anche venerdì 8 gennaio, l’orario dell’attività didattica sarà ancora provvisorio. Poi diventerà definitivo da lunedì 11 gennaio. Nelle scuole superiori e negli istituti professionali in lingua italiana, così come in quelli di lingua tedesca e ladina, le attività didattiche si svolgeranno da un minimo del 50% fino ad un massimo del 75% degli studenti in presenza.

Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della Salute Roberto Speranza, è contrario alla riapertura delle scuole finché non si sia abbassata la curva epidemica. In merito, può essere utile il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità su riapertura delle scuole e andamento dei contagi in Italia.

(La protesta degli studenti per la riapertura elle scuole. Foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)