Covid: arrivano i tamponi rapidi fai da te

Covid: arrivano i tamponi rapidi fai da te. Cosa sono e come funzionano.
covid tamponi fai da te

Arrivano i tamponi rapidi per il Covid fai da te. Per auto-controllarsi e togliersi il dubbio di essere positivi al Coronavirus. Una verifica da fare anche se non si hanno sintomi ma si è entrati in contatto con un positivo oppure si è stati in una situazione di rischio.

Al momento, però, saranno disponibili solo in Germania. I tamponi rapidi fai da te, infatti, sono stati autorizzati dall’Istituto federale tedesco per i prodotti farmaceutici (Bfarm). Ecco cosa bisogna sapere.


LEGGI ANCHE: TAMPONE RAPIDO ANTIGENICO “PER TUTTI”: LA CONFERMA DEL MINISTERO DELLA SALUTE


Covid: arrivano i tamponi rapidi fai da te

I test per rilevare la positività al nuovo Coronavirus Sars-CoV-2 sono fondamentali per isolare subito gli infetti ed evitare che il contagio si propaghi. Abbiamo i tamponi molecolari e quelli antigenici. I primi richiedono qualche ora per conoscere la risposta, invece  secondi pochi minuti e sono meno precisi ma molto utili per conoscere se si è positivi o negativi al virus. In Italia vengono effettuati dal personale sanitario.

Ora, in Germania l’Istituto federale per i prodotti farmaceutici (Bfarm) ha approvato tre tipi di tamponi nasali antigenici fai da te, per permettere ai cittadini di farsi il test in casa, aumentando così i controlli. Questi tamponi rapidi potranno essere acquistati nelle farmacie al prezzo di un euro. Altri saranno disponibili gratuitamente nei centri specializzati e nelle farmacie.

Si tratta di misure di controllo della diffusione del virus molto importanti ora che in Germania stanno per riaprire scuole e asili nido dopo mesi di chiusura. Certo, i test antigenici sono meno attendibili dei test molecolari, con alte probabilità di falsi positivi ma sono comunque di aiuto. Soprattutto perché sono in grado di dare una risposta in pochi minuti e in molte situazioni sono pertanto utili.

Al momento i tamponi antigenici fai da te autorizzati in Germania sono solo nasali. Negli Stati Uniti, invece, dallo scorso dicembre sono stati autorizzati insieme ai test fai da te nasali anche quelli salivari, che si possono acquistare nelle farmacie, nei negozi e nelle catene di supermercati come Walmart.


LEGGI ANCHE: QUANDO È NECESSARIO FARE IL TAMPONE? TUTTI I CASI

La strategia sui tamponi

Come riporta Il Fatto Quotidiano, anche in Germania potrebbero arrivare presto i test salivari, da fare in casa in autonomia. Il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, ha annunciato che arriveranno altri tipi di test e dopo essere stati approvati dalle autorità sanitarie verranno messi in vendita, oltre che nelle farmacie, anche nei negozi e nei supermercati. Il governo tedesco vuole seguire una strategia che faciliti il più possibile il controllo della diffusione del virus.

Molti tedeschi aspettano con trepidazione questi tamponi fai da te, sperando che possano funzionare come una sorta di patente di negatività al virus per poter riaprire in sicurezza bar, ristoranti, cinema, teatri e palestre. La cancelliera tedesca Angela Merkel, tuttavia, frena sulla possibilità di riaperture dei locali pubblici nel breve periodo.

Per risolvere questi problemi si terrà un incontro tra la cancelliera e i governatori dei Länder, il prossimo 3 marzo. In quella sede verrà discussa e approvata la nuova strategia sui tamponi.

Lo scorso novembre anche in Italia era stato messo a punto un tampone nasale fai da te dall’Ospedale Meyer di Firenze. Il tampone viene offerto con il kit Uffa agli operatori dell’ospedale.


LEGGI ANCHE: TEST SALIVARI EFFICACI COME I TAMPONI DICE LA SCIENZA


tampone automatico (1)
fonte Mufid Majnun – Unsplash

Che ne pensate unimamme di questi nuovi tamponi? Li usereste se dovessero introdurli anche in Italia?