Come proteggere i bambini su Whatsapp: il trucco per le foto

Su WhatsApp c’è un trucco per pixellare le foto che richiedono una maggiore privacy o che non possono essere pubblicate o condivise così come sono. Ecco come fare usando il sistema operativo Ios.

strumenti ritocco
strumenti ritocco fotografico fonte: Adobe stock

Unimamme, in quest’epoca di enorme circolazione di immagini di ogni tipo potremmo aver bisogno di avere un maggior controllo su di esse.

Magari alcuni scatti potrebbero aver necessità di qualche ritocco speciale e noi vogliamo spiegarvi come potete utilizzarlo con gli strumenti in vostro possesso, in particolare usando WhatsApp.

Scopriamo come fare.

Ritoccare le foto con WhatsApp: come fare

WhatsApp
WhatsApp fonte Adobe Stock

Forse non tutti sanno che con il sistema di messaggistica WhatsApp consente di pixellare porzioni degli scatti che abbiamo fatto.

Sottolineiamo però che questo è possibile nelle versioni Ios dell’App, anche se ci sono alternative per chi possiede Android.

Sappiate quindi che si può pixellare una parte di immagine, come per esempio il volto di una persona, senza censurarlo del tutto in modo poco elegante.


LEGGI ANCHE: WHATSAPP COME SALVARE APPUNTI O MEDIA INVIANDO MESSAGGI A SE STESSI


Pixellando volto e occhi di una persona si protegge la sua identità. La persona in questione, di cui si vuole tutelare l’identità può essere un bambino oppure una persona che non vuole comparire nello scatto.

Ecco quindi come procedere nella versione iOs dell’App, come si legge su Fanpage:

  • bisogna allegare la foto al messaggio che si sta per inviare al destinatario
  • dopo si apre la foto e gli strumenti di modifica
  • cliccate sullo strumento penna
  • cercate tra il gradiente di colori uno in basso con l’effige dei pixel
  • toccando quel punto la penna cambia
  • se si scrive su una foto si cambiano le informazioni sottostanti trasformandole in pixel

LEGGI ANCHE: WHATSAPP NON E’ SOLO UNA CHAT: LA FUNZIONE NASCOSTA DI CUI NESSUNO PARLA


In caso non trovaste questa funzione sappiate che potrebbe essere nascosta tra gli strumenti di modifica grafica del sistema operativo.

Potete anche scaricare qualche App presente nei principali negozi digitali. Si tratta di acquisti da pochi Euro.

Come dicevamo essere in grado di applicare questi pixel alle foto che abbiamo sullo smartphone può rivelarsi molto utile in caso di necessità e un’ulteriore arma per tutelare la nostra privacy o quella dei nostri cari.

Unimamme, voi eravate al corrente di questi trucchetti? Avete mai avuto questa esigenza?