Kobe Bryant, parla la moglie Vanessa a un anno dalla morte: “cosa mi fa andare avanti”

Vanessa Bryant, la moglie dell’ex giocatore dei Los Angeles Lakers si racconta in un’intervista a People, parlando della sua vita, a un anno dalla morte di Kobe e della figlia Gianna.

Vanessa Bryant Parla della vita dopo la morte di Kobe e Gianna
Fonte: Instagram @VanessaBryant

Kobe Bryant era un uomo talentuoso e vivace aveva conosciuto la moglie Vanessa, nel 2000 quando lui aveva solo 21 anni e lei 17. Sei mesi dopo averla conosciuta, ha deciso di fidanzarsi.

I due hanno avuto quattro figlie tra il 2003 e il 2019:

  • Natalia Diamante (2003),
  • Gianna Maria-Onore detta Gigi (2006),
  • Bianka Bella (2016)
  • e Capri Kobe (2019).

Era il 26 Gennaio 2020 quando il mondo scoprì che “Mamba is out “. Mamba era il soprannome con cui Kobe Bryant veniva chiamato. La star dell’NBA è venuto a mancare insieme alla figlia Gianna, 14enne, in un tragico incidente in elicottero.

Un matrimonio felice, una famiglia splendida, e un tragico destino.

Così, ad un anno dalla loro prematura scomparsa, la bellissima Vanessa Bryant parla della vita, dopo la loro morte.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

Ecco le parole dell’intervista rilasciata da Vanessa al settimana americano People.

 

“Ricordando Kobe e Gianna”: la moglie Vanessa parla della vita a un anno dalla morte

Vanessa Byrant parla di Kobe e la figlia Gianna
Fonte @People
Ogni giorno le uniche cose che mi motivano ad andare avanti e non mollare, sono Kobe e Gianna”. Vanessa dice che è stato duro riprendersi da questa tragedia e sta imparando a ricostruirsi giorno per giorno, cercando di intravedere una nuova vita davanti a sé. Non solo per lei, ma anche per le tre figlie rimaste.

Vanessa ha spiegato che sono molti i giorni in cui rimarrebbe volentieri a letto a piangere, ma sa che farlo non cambierebbe la condizione in cui lei e la loro famiglia sono, non le ridarebbe la vita di prima. Dice inoltre, che sa bene che riuscire ad alzarsi ogni giorno, ogni mattina, la aiuta a rendere le giornate diverse, magari anche migliori per le sue figlie, quindi si forza nel farlo.


LEGGI ANCHE: KOBE BRYANT, UN ANNO DALLA MORTE: LA MOGLIE PUBBLICA UNA LETTERA PER LUI E LA FIGLIA GIGI


Natalia, Bianka e Capri sono una grazia per lei, averle accanto significa tutto. L’hanno aiutata e stanno continuando ad andare avanti, insieme, provando ad inseguire i loro sogni, e provando a sorridere, nonostante questo dolore e questo vuoto immenso.
Vanessa infatti afferma:Mi hanno dato la forza“.
Sono queste le parole toccanti che la bellissima moglie di Byrant rilascia a People. Il settimanale ha deciso di pubblicare la sua foto come copertina. Infatti, Vanessa indossa la maglia del marito Kobe, con il numero 24.

Vanessa Bryant porta avanti la fondazione del marito Kobe Bryant

 

Oggi Vanessa porta avanti la volontà, nonché la missione del marito, cioè quella di creare in memoria sua e della piccola Gigi pari opportunità per giovani atlete. Riprendendo così, l’iniziativa che Kobe aveva lasciato in sospeso, proprio a causa della sua morta prematura al Granity Studio, la casa di produzione che ora dirige Vanessa.
La moglie di Kobe ha rilanciato la fondazione no profit, Mamba & Mambacita Sports Foundation, proprio per aiutare giovani ragazze disagiate ad avere accesso alle migliori opportunità.
Una scelta generosa e d’amore. E voi unimamme che ne pensate di questa iniziativa?