Home Figli Pasqua 2018 con i bambini: cosa fare e le idee più divertenti

Pasqua 2018 con i bambini: cosa fare e le idee più divertenti

CONDIVIDI

caccia la tesoro uova pasqua 2018 con i bambini

Trascorrere Pasqua con i bambini può essere un’occasione per dei momenti da trascorrere in famiglia: ecco qualche consiglio utile per vivere al meglio questa festività. 

Quando si hanno dei bambini le festività possono essere affrontate in maniera diversa: mentre prima si era in due, ora la presenza dei figli permette in qualche modo di ripensare al concetto di vacanza e di attività. Se si è fortunati si può trascorrere l’intero periodo del ponte pasquale in una località come mare o montagna, ma se impegni lavorativi non permettono di lasciare la città, si possono organizzare delle gite fuori porta molto divertenti.

Pasqua 2018 con i bambini: le idee per un viaggio

Se appunto siete tra quelli più fortunati e vi potete permettere di prendervi qualche giorno di vacanza, perché non pensare per esempio ad trascorrerla in montagna? Tra la Val di Fassa e la Val di Fiemme, in Trentino, esistono alcuni dei migliori hotel family friendly della Regione. Uno su tutti si chiama “La Grotta”, che si trova in Val di Fassa: la particolarità di questa struttura sono le suite a tema, che possono fare felici i bambini. In una addirittura c’è una casa sull’albero, in cui si può dormire beatamente e giocare. Qui si possono fare diverse attività sia di famiglia sia dedicate ai più piccoli, come costruire un pupazzo di neve oppure fare una camminata con le ciaspole.

Se invece al freddo preferite il mare, un’idea molto bella potrebbe essere quella di partire per una crociera: per esempio la Costa Crociere organizza un viaggio di 6 giorni che da Savona porta i passeggeri in Spagna, tra Valencia e Palma di Maiorca. In questo tipo di viaggi di solito i bambini sono impegnati in moltissime attività, mentre i genitori si possono rilassare.

Anche la Riviera Romagnola è una zona molto ricca di offerte per chi ha dei bambini: hotel e strutture accolgono i più piccoli, senza dimenticare che ci sono una serie di luoghi dove i bambini si possono divertire. Per esempio l’acquario di Cattolica dove i più piccoli possono fare conoscenza del mondo acquatico o Mirabilandia, che in occasione della Pasqua riapre i propri cancelli. Qui infatti c’è Bimbopoli, l’area tematica dedicata ai bambini. Qui da provare è la Casa Matta, che si diverte a portare in aria i suoi visitatori e non la smette di chiacchierare!

Pasqua 2018: i parchi divertimenti 

mirabilandia ispeedOltre a Mirabilandia, anche Gardaland e Leolandia riaprono i battenti proprio in occasione della Pasqua. Tra il drago Prezzemolo e gli spettacoli di Masha e Orso e il mondo di Peppa, i bambini saranno conquistati (oltre a crollare esausti che non fa mai male).

Per esempio proprio il parco di divertimenti di Verona ha per le festività pasquali pensato ad un pacchetto family friendly: mezza pensione, uova pasquali, gadget e 1 biglietto combinato per ogni persona che comprende 2 giorni a Gardaland Park + 1 giorno a Gardaland SEA LIFE Aquarium.

Anche Gardaland Adventure Hotel ha delle interessanti idee per trascorrere la Pasqua:  1 notte in camera a tema per 2 adulti e 1 bambino 3-12 anni con colazione e 1 biglietto combinato per ogni persona con 1 ingresso a Gardaland Park + 1 giorno a Gardaland SEA LIFE Aquarium.
Un altro parco a tema da scoprire è il  Fantastico Mondo del Fantastico,  dedicato “al meraviglioso mondo della fantasia e dell’immaginazione”, ambientato nel castello di Lunghezza, a Roma, dove si possono trovare rappresentazioni dal vero con i personaggi dei cartoni animati.

Pasqua 2018: le gite in giornata 

relazioneSe invece non si riescono a sfruttare i giorni di vacanza pasquali, ci possono essere delle bellissime iniziative da fare in giornata. Qualora si rimanesse a casa si può organizzare una divertentissima caccia alle uova, un’idea che proviene dal mondo anglosassone e che sta prendendo piede anche qui da noi. Si tratta appunto di nascondere le uova in alcuni posti della casa (se si ha un giardino ancora meglio) e chi trova più uova vince.

Ci possono essere diversi modi preparare una caccia al tesoro: non è per esempio necessario che le uova siano di cioccolato, possono essere di polistirolo oppure colorate (noi le abbiamo trovate da Viridea) e si può dotare ogni bambino di un piccolo cestino. Per permettere ai bambini di andare alla ricerca delle uova, si possono pensare degli indovinelli oppure una caccia al tesoro più “istruttiva” con i numeri delle tabelline (così s’impara anche qualcosa). Ricordiamoci sempre che comunque la caccia alle uova non deve essere competitiva, ma solo strapparisate!

Rimanendo in tema di giornate all’aria aperta, anche una visita ad alcuni grandi parchi che ci sono in città, come quello della Villa Gregoriana a Tivoli dove si potrà fare una gita con tanto buon cibo. 

Due i parchi aperti in Toscana: il Parco delle sculture del Chianti (Si) e il Giardino di Daniel Spoerri (Gr).

Se avete voglia di un parco davvero sui generis, il Parco dei Mostri (Sacro Bosco) di Bomarzo (Vt), è unico in Italia.

A Torino, invece, ci sono da visitare con i bambini i Giardini Reali di Torino, progettati da André le Nôtre, architetto di fiducia di Luigi XIV e creatore della reggia di Versailles.

Pasqua 2018: i lavoretti dei bambini

regali ideali per nataleSe avete bambini che frequentano l’asilo sicuramente avranno portato a casa i lavoretti che hanno fatto, ma nulla vieta di realizzare qualcosa anche a casa. Per esempio si possono dipingere le uova in 10 bellissimi modi, oppure si può utilizzare il rotolo di carta igienica! Si tratta di un elemento molto versatile con cui si possono creare tanti personaggi, coinvolgendo anche i bimbi più piccoli. Bastano tempere e cartoncino: in questo modo – dopo aver dipinto il rotolo di bianco – si ritaglia un cartoncino bianco rosa e nero per realizzare orecchie e occhi del coniglietto.

Si possono poi costruire i biglietti di auguri, altro lavoretto molto semplice: basta ritagliare la sagoma di un uovo, di un coniglietto o di una colomba e incollarlo su un cartoncino piegato a metà.

Non abbiamo dimenticato il fatto che Pasqua sia il momento in cui vengono regalate le uova di cioccolato: uno strappo alla regola si può fare, ma importante è che le uova siano al cioccolato fondente. 

Per il resto Buona Pasqua a tutte voi unimamme! Come trascorrerete questi giorni?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di un nome che richiama proprio questi giorni, ovvero Pasquale. 


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it