Giada Pezzaioli incinta: “mi avevano parlato di aborto” | FOTO

Giada Pezzaioli ha avuto una terribile esperienza durante i suoi primi mesi della seconda gravidanza. Su Instagram il suo sfogo.

Giada su Instagram
Foto da Instagram di @giadapezzaioliofficial

La settimana scorsa vi avevamo dato la notizia che l’ex tronista Giovanni Conversano e la compagna Giada Pezzaioli stavano per diventare genitori per la seconda volta. Una notizia bellissima che ha reso felice la coppia che ha già un bambino Enea. Adesso, la Pezzaioli ha svelato un suo dramma vissuto nelle prime settimane di questa seconda gravidanza.

LEGGI ANCHE: GIORGIA PALMAS E FILIPPO MAGNINI ASPETTANO UN FIGLIO: L’ANNUNCIO SU INSTAGRAM | FOTO

Giada Pezzaioli: “Mi avevano detto che avevo abortito, ero disperata”

Giada, Enea e Giovanni
Foto da Instagram di @giadapezzaioliofficial

L’ex candidata a Miss Italia, Giada Pezzaioli una raccontato nelle sue stories su Instagram cosa le è successo durante i suoi primi mesi di gravidanza. Un giorno come un altro, mentre era intenta ad innaffiare l’orto ha accusato dei forti dolori al basso ventre, subito dopo si è accorta che perdeva anche sangue ed è corsa in ospedale per accertarsi, giustamente, che il piccolo non aveva problemi. Dopo esser stata portata nel reparto di ginecologia racconta della sua brutta esperienza: “Ho trovato purtroppo persone che nella vita tutto dovrebbero fare tranne che i medici. Una in particolare non la dimenticherò mai, non posso fare nomi. In pronto soccorso ero in condizioni alterate, piangevo, ero angosciata“.

La ginecologa ha subito sottovalutato la situazione: “Questa dottoressa, quando le ho detto che perdevo sangue ed ero incinta di sei settimane, mi ha risposto “Ah, va bene”. Come se perdere un figlio a sei settimane non fosse terribile come perderlo più in là. Per carità, più si va avanti e peggio è, ma questo non significa che un medico possa sottovalutare il dolore, la sofferenza di una donna che sta realizzando una tragedia“. Subito dopo la visita la dottoressa le comunica che ha avuto un aborto perchè non vedeva ne il sacco vitellino e nemmeno la camera gestionale. Giada si è sentita male era anche da sola perchè il compagno non poteva entrare a causa delle restrizioni per il Covid.

LEGGI ANCHE: COSTANZA CARACCIOLO: “IL GIORNO IN CUI HO AVUTO UN ABORTO SPONTANEO E’ STATO IL PIU’ BRUTTO DELLA MIA VITA” – FOTO

A questo punto, presa dalla paura e dalla disperazione pensa di chiamare uno zio di Giovanni, primario di ginecologia, che si trovava anche di turno. Il dottore/zio l’ha spinta a fare nuovi esami cercando di tranquillizzarla il più possibile. Dopo tre lunghe ore di attesa ecco che arriva la bella notizia: “L’ho visto arrivare col sorriso. A quel punto, quell’incompetente ha visto la camera gestazionale ed il sacco vitellino. Non posso descrivere cosa ho provato. Una sensazione di felicità mista a disgusto. Ho vissuto attimi di terrore“.

LEGGI ANCHE: VANESSA MORGAN DI RIVERDALE E’ INCINTA: L’ANNUNCIO A SORPRESA

Una volta dimessa ha però iniziato un percorso terapeutico per la minaccia di aborto, anche se è stato difficile perchè avendo un altro figlio non poteva stare sempre a riposo. Durante poi la visita di controllo eco che arriva la bella notizia: “La lesione nell’utero si è riassorbita. Al momento dell’ecografia, quando ho sentito il suo battito, è stata un’emozione indescrivibile vedere questo esserino restare attaccato alla vita“.

Una brutta esperienza che però, per fortuna, ha avuto un lieto fine.

Voi unimamme avete mai auto esperienze simili a quelle di Giada? Cosa ne pensate della sua storia?

Per restare sempre aggiornato su notizie, gossip, richiami e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

Giada con la famiglia
Foto da Instagram di @giadapezzaioliofficial