Vacanze in montagna con i bambini: dove andare in Italia

Trascorrere le vacanze in montagna con i bambini: dove andare in Italia, le migliori mete di viaggio.

vacanze montagna bambini
Vacanze in montagna con i bambini: dove andare in Italia – Universomamma.it (Adobe Stock)

Siamo arrivati nel periodo dell’estate tradizionalmente dedicato alle grandi partenze per le vacanze, il cosiddetto “esodo”, sebbene quest’anno con la pandemia sarà molto più contenuto. Alcune famiglie con bambini piccoli hanno già fatto le loro vacanze a inizio estate, appena è stato possibile muoversi con la riapertura dei confini tra le regioni italiane a giugno. Altre famiglie stanno per partire ad agosto. Se anche voi non avete ancora prenotato e siete alla ricerca della località di vacanza last minute, niente paura, trovate ancora ampia disponibilità di posti un po’ dappertutto. La mancanza di turisti, soprattutto stranieri, questa estate si sta facendo sentire e molte strutture non sono al completo. Troverete ancora posto.

LEGGI ANCHE: ESTATE CON IL CORONAVIRUS: LE REGOLE DI SICUREZZA PER I BAMBINI

Dopo avervi segnalato le migliori spiagge per bambini, dove andare in vacanza con tutta la famiglia in Italia, è la volta delle località di montagna.

Vacanze in montagna con i bambini: le mete dove andare in Italia

montagna bambini
Vacanze in montagna con i bambini: dove andare in Italia – Universomamma.it (Foto di Steffen Zimmermann da Pixabay)

Se la vacanza ideale per la vostra famiglia con bambini è la montagna, dove fare lunghe passeggiate, respirare aria buona e gustare una cucina genuina, in Italia trovate tante località bellissime, non solo al Nord, sulle regioni alpine, ma anche al Centro e al Sud. Attraversata dalla catena appenninica, la penisola italiana offre numerosi luoghi di montagna per tutti i gusti e le esigenze. Avrete così la possibilità di scegliere una destinazione non troppo lontana da casa. La montagna, poi, è la meta top dell’estate 2020, grazie alle numerose attività all’aria aperta e al distanziamento fisico che garantisce rispetto alla spiaggia, un vantaggio ulteriore e una garanzia di prevenzione dei contagi da Cobid-19.

Cosa aspettate, dunque? Preparate lo zaino, indossate scarpe da trekking, prendete un buon bastone e mettetevi in marcia! Ecco le migliori mete di montagna in Italia dove andare in vacanza con i bambini.

San Martino di Castrozza. In Trentino, nell’incantevole cornice delle Pale di San Martino, famoso gruppo montuoso delle Dolomiti, sorge il pittoresco borgo di San Martino di Castrozza, frazione del comune di Primiero, a 1.487 metri di quota, con le sue case nel tipico stile montanaro. Qui, come in tutto il Trentino Alto Adige,  si trovano strutture ricettive super attrezzate per le esigenze di tutta la famiglia e per il divertimento dei bambini, con una miriade di attività per loro: escursioni nei bellissimi boschi del Parco naturale Paneveggio, con percorsi tematici dedicati, fattorie didattiche, baby bike e baby trekking. Da non perdere le emozioni del parco avventura Agility Forest. La zona di San Martino, poi, offre anche tanti parchi gioco dove i bambini potranno scatenarsi e i genitori rilassarsi.

Ortisei. Rimanendo in regione, ma nella provincia di Bolzano, una delle località di montagna più bella d’Italia è la graziosa cittadina di Ortisei, nel cuore della Val Gardena a 1.220 metri. Oltre alla bellezza del luogo e all’offerta di attività all’aperto, circondati dalla natura, Ortisei offre strutture ricettive appositamente pensate per famiglie con bambini. I genitori potranno rilassarsi alla spa e lasciare i figli con animatori, guide escursionistiche e insegnanti di sport nelle tantissime attività organizzate per loro. Portate con i bambini con voi a visitare le chiesette del paese e il Museo de Gherdëina, che custodisce reperti archeologici e paleontologici e oggetti della tradizione locale ladina. Quindi avventuratevi alla scoperta della bellissima Val Gardena.

Brusson. Caratteristico paese della Valle d’Aosta, Brusson sorge a 1.338 metri d’altitudine nella incantevole Val D’Ayas. Accanto al centro abitato si trova il pittoresco Lago di Brusson, artificiale, con specchio d’acqua celeste, un ampio prato dove sdraiarsi a prendere il sole e tanti giochi per bambini, dal quelli tradizionali ai gonfiabili e due maneggi con corsi di equitazione e passeggiate sui pony anche per i più piccoli. Si organizzano anche laboratori artigianali per bambini. Oltre al paese e ai dintorni, portate i bambini in un giro in auto lungo la Valle d’Aosta alla scoperta dei suoi meravigliosi castelli, da Bard a Fénis, non lontani da Brusson.

LEGGI ANCHE: VIAGGIARE SICURI CON I BAMBINI IN AUTO: POCHE REGOLE FONDAMENTALI

Tarvisio. Località del Friuli Venezia Giulia, nell’estremo Nord Italia, al confine con Austria e Slovenia, Tarvisio è a 754 metri di altitudine, circondata dalle Alpi Giulie. Un luogo di grande bellezza paesaggistica e di diverse tradizioni culturali per la sua posizione geografica. Portate i bambini a Lago del Predil e ai Laghi di Fusine, due laghi alpini adiacenti, tra i più belli d’Italia. La zona offre numerose chiese e un santuario davvero suggestivo, quello del Monte Santo di Lussari, un suggestivo borgo con chiesa e convento arrampicato su un monte. Oltre a scoprire bellezza del paesaggio, i bambini hanno tante attività dedicate appositamente a loro: fattorie didattiche con asinelli, escursioni alla ricerca di erbe officinali, gite in carrozza e tante passeggiate. Nella frazione di Camporosso sorge Tarvislandia un parco giochi con bob su rotaia; il parco organizza anche corsi e attività didattiche.

Pratovecchio. Nel cuore dell’Appennino Tosco-romagnolo, Pratovecchio, in provincia di Arezzo, è la base di partenza per le escursioni alla scoperta del bellissimo Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Un luogo di straordinaria bellezza ed eccezionale biodiversità. Non siamo alle altitudini delle Alpi ma siamo nel pieno paesaggio montano, ricco di boschi fitti attraversati da sentieri. Prativecchio si trova a 420 metri sul livello del mare ed è frazione del più ampio comune di Partovecchio-Stia. Il centro abitato si trova in una vallata ai piedi del Monte Falerona. Da qui si parte per raggiungere l’eremo di Camaldoli. Sono luoghi di spiritualità e immersione nel silenzio della natura. Da vedere il Castello di Romena, citato da Dante nella Divina Commedia, e la vicina pieve romanica di San Pietro a Romena. L’Ente parco delle Foreste Casentinesi organizza escursioni e numerose attività per bambini, tra cui passeggiate su pony e asinelli per bambini piccoli, dai 3 anni, con picnic nei luoghi più belli del parco.

Assergi. Alle pendici dell’imponente massiccio del Gran Sasso, il più importante gruppo montuoso dell’Appennino, il borgo montano di Assergi sorge a 895 metri di quota ed è una frazione dell’Aquila. Si trova subito sotto l’altopiano di Campo Imperatore ed è punto di partenza per le escursioni nel Parco Nazionale del Gran Sasso, l’ascesa alla cima della montagna e per la visita alle località vicine, come la suggestiva Rocca Calascio e il borgo di Santo Stefano di Sessanio. Assergi ospita numerose chiese ed eremi. Da vedere in centro la chiesa di Santa Maria Assunta e poco fuori il paese la chiesa di San Pietro della Ienca, entrambe romaniche. Nella vicina località di Fonte Cerreto, dove parte la funivia per Campo Imperatore, si trova un parco avventura. L’Ente del Parco del Gran Sasso organizza escursioni e attività per bambini.

Camigliatello Silano. Un piccolo paese a 1.272 metri di quota, sui monti della Sila, a 33 km dal capoluogo Cosenza. Punto di partenza di escursioni e visite alle meraviglie naturali e alle altre attrazioni del Parco Nazionale della Sila, nel cuore della Calabria. Il paese, frazione di Spezzano della Sila, è vicino ai Giganti del Sila e al Lago Cecita. Ospita diversi alberghi e B&B. Più a Sud, a Lorica, c’è il parco avventura Silavventura per bambini dai 6 anni, affacciato sul Lago Avro. Da vedere il museo La Nave della Sila, dedicato all’emigrazione. Nel borgo di Camigliatello Silano è attivo il trenino storico della Sila, un un viaggio in treno da Camigliatello Silano a San Nicola Silvana Mansio, sull’antica linea Cosenza – San Giovanni in Fiore.

Vi ricordiamo, infine, che in viaggio in montagna con i bambini piccoli dovete fare attenzione a non salire troppo di quota, sopra i 2.000 metri, e troppo rapidamente perché la pressione per loro è troppo elevata.

vacanze bambini
Vacanze in montagna con i bambini: dove andare in Italia – Universomamma.it (Foto di MaBraS da Pixabay)

LEGGI ANCHE: BAMBINO INCONTRA UN ORSO IN MONTAGNA: LA SUA REAZIONE È DA MANUALE | VIDEO

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.