“Battesimo non più valido”: la decisione di Papa Francesco

Battesimo non valido se fatto con la formula errata è nullo. Papa Francesco ha approvato la contestazione della Congregazione per la Dottrina della Fede

battesimo formula errata
immagine da adobestock

La Congregazione per la Dottrina della Fede ha stabilito che se in un battesimo viene usata una formula diversa da quella della liturgia il battesimo è nullo.

Per il Papa il battesimo fatto con la formula errata non è valido

battesimo con formula errata
immagine da adobestock

La Congregazione per la Dottrina della Fede ha spiegato che utilizzare la formula “noi ti battezziamo” sarebbe un abuso liturgico. In quel momento, infatti, quando il sacerdote pronuncia le parole “io ti battezzo” sta operando “non come un funzionario che svolge un ruolo affidatogli, ma opera ministrialmente come segno-presenza di Cristo” come si legge su il Messagero. Ecco perché usare la formula “noi ti battezziamo” per dare un senso comunitario alla celebrazione renderebbe il sacramento nullo.

LEGGI ANCHE: SIETE DEGLI EROI, PAPA FRANCESCO TELEFONA A SORPRESA AI SANITARI E A UN MALATO | FOTO

Papa Francesco ha approvato queste indicazioni e ha fatto pubblicare l’ordinanza, come riferito dal Santo Uffizio.

Ma perché quindi i sacerdoti hanno modificato la formula di rito introducendo il “noi”? La scelta de/i sacerdoti che hanno utilizzato la formula errata pare non sia dettata da mancanza di disciplina o da una pura e semplice trasgressione. La formula con il “noi” è stata introdotta per dare un significato comunitario al battesimo, per fare in modo che fosse sentito dai genitori, dai padrini e dalle madrine

Tutto questo metterebbe in dubbio, quindi, la validità di moltissime funzioni già celebrate. Alla domanda posta sulla effettiva validità dei battesimi già celebrati con questo “abuso liturgico”, pare sia stato risposto di no. Ed essendo il battesimo il primo dei sacramenti ricevuti dai cristiani, di conseguenza potrebbero risultare nulli anche i sacramenti ricevuti successivamente ad esso, come la Prima Comunione e la Cresima.

LEGGI ANCHE: BATTESIMO E CRESIMA: STOP A PADRINI E MADRINE

Quindi cosa fare? Si domandano i fedeli. Pare che secondo questa indicazione del Papa, chi ha ricevuto il battesimo con questa formula errata dovrebbe essere ribattezzato, ma gli esperti in Vaticano hanno precisato che nel Catechismo della chiesa cattolica viene sancito che “Dio ha legato la salvezza al sacramento del Battesimo, tuttavia egli non è legato ai suoi sacramenti“. Questa precisazione potrebbe essere ciò che eviterà di celebrare di nuovo i battesimi fatti con la formula errata.

LEGGI ANCHE: BATTESIMO | RENDERE MEMORABILE IL PRIMO SACRAMENTO CON REGALI ORIGINALI

battesimo papa formula errata
immagine da adobestock

Di sicuro un bel nodo da sciogliere per i fedeli e il Vaticano. Il battesimo rimane comunque il primo sacramento, dunque il più importante perché permette al bambino, o all’adulto, di entrare nella comunità religiosa. Quindi la precisazione sulla formula del rito era forse doverosa.

E voi unimamme cosa ne pensate? Come sono stati battezzati i vostri bimbi?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.