Beato in jeans e scarpe da tennis: la tomba aperta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40
0
42

Il 1 ottobre è stata aperta la tomba di Carlo Acutis, che a breve diventerà beato.

carlo acutis presto beato
fonte Adobe stock

Unimamme, oggi vi parliamo della storia di Carlo Acutis, un giovane che presto diventerà beato.

Ragazzo 15enne diventerà presto beato: la storia

Acutis era un 15enne molto devoto che recitava il Rosario, andava a messa tutti i giorni e praticava atti di volontariato verso bambini e anziani. Il ragazzo era particolarmente dotato per l’informatica, tanto che anche i più esperti già lo definivano un genio. Carlo venerava il Sacramento dell’Eucarestia da lui definita “autostrada verso il cielo” ed era particolarmente devoto alla Vergine Maria.

LEGGI ANCHE: BAMBINO DI 4 ANNI SCONFIGGE LA LEUCEMIA: INCREDIBILE NUMERO DI CHEMIO FATTE

Purtroppo è stato colpito da una leucemia fulminante ed è morto nel 2006 a Monza. Carlo Acutis è stato indicato da Papa Francesco come modello di santità giovanile e il 10 ottobre prossimo diventerà beato.

LEGGI ANCHE: EROI DELLA SOLIDARIETA’ E DEL VOLONTARIATO: IL PRESIDENTE MATTARELLA PREMIA 33 EROI DEL 2018

Ieri, 1 ottobre, è stata aperta ad Assisi la tomba del giovane venerabile che potrà essere visitata fino al 17 ottobre. L’apertura della tomba ha colpito molto i fedeli perché il corpo, dopo 14 anni dalla morte, è in ottimo stato, anche per merito delle tecniche di conservazione e integrazione per esporre il corpo con dignità alla venerazione dei fedeli. In occasione della beatificazione sono attese 3 mila persone, ma tutto si svolgerà seguendo le norme anti Covid.

Foto: Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadin

A questo proposito il Rettore del Santuario EWTN/ ACI group,  Padre Carlos Acácio Gonçalves Ferreira, ha detto: “si potrà vedere il corpo di Carlo che è stato ritrovato in modo integro, non intatto, ma integroaveva tutti gli organi”. Il cuore infatti verrà utilizzato il giorno della beatificazione.

LEGGI ANCHE: PAPA FRANCESCO STUPISCE I GENITORI DEI RAGAZZI LGBT

Il Vescovo di Assisi, a sua volta ha dichiarato, durante l’omelia : “Tra soli dieci giorni Carlo verrà iscritto nell’albo dei Beati, un albo che riflette sulla terra l’albo del cielo“. Il Vescovo ha aggiunto: “Carlo è morto a soli 15 anni, sono qui davanti a me il papà e la mamma, questa disgrazia nascondeva una grande grazia. Carlo ha lasciato una scia di grazia che lo rende ancora vivo e operante in mezzo a noi. Carlo è un modello di santità nell’epoca digitale“.

carlo acutis presto beato
Foto: Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino

Per onorare la sua memoria è stata costruita una mensa per i poveri vicino al Santuario della Spogliazione e poi un altro progetto annuale per i più poveri nel mondo. Presente alla cerimonia vi era la mamma di Carlo, molto emozionata e felice che che i fedeli sparsi per il mondo possando veere il corpo del figlio per poterlo venerare in modo più forte e coinvolgente. “Ci auguriamo che attraverso l’esposizione del corpo di Carlo i fedeli possano elevare con più fervore e fede le preghiere a Dio che attraverso Carlo ci invita tutti ad avere più fede speranza e amore verso di lui e verso i nostri fratelli proprio come Carlo ha fatto nella sua vita terrena.

Sempre il rettore del Santuario ha sottolineato che per la prima volta ci sarà un beato in jeans, scarpe da ginnastica e felpa.

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda di cui si parla su Aci Stampa? Noi vi lasciamo con la vicenda del trapianto riuscito su un bambino di 6 anni malato di leucemia e positivo al coronavirus.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili  su GOOGLENEWS.