Musei per bambini nel Lazio: dove andare tutti insieme

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00
0
35

Mete di viaggio per la famiglia: i musei per bambini nel Lazio, dove andare tutti insieme.

musei bambini lazio
Musei per bambini nel Lazio: dove andare tutti insieme – Univesomamma.it (Foto di Hans Braxmeier da Pixabay)

In autunno e con l’arrivo dei primi freddi, i luoghi da visitare con i bambini sono i musei e le mostre. In Italia sono tantissime le iniziative e gli spazi a loro dedicati, con attività didattiche, laboratori, animazioni, applicazioni multimediali e giochi. Ormai andare al museo è diventata l’occasione non solo per imparare ma anche per divertirsi.

LEGGI ANCHE: AL MUSEO CON I BAMBINI: 5 BUONI MOTIVI PER ANDARCI

Sono davvero tanti i musei per bambini in Italia, sia spazi espositivi appositamente creati per loro sia musei tradizionali ma con aree dedicate ai più piccoli, per insegnare loro l’amore per l’arte, la storia, l’archeologia, la natura e la scienza. Vi abbiamo già segnalato i musei per bambini dove andare in Italia, quindi vi abbiamo proposto i migliori musei per bambini nelle Marche, proseguiamo la nostra rassegna regionale con quelli del Lazio.

Musei per bambini nel Lazio: dove andare con la famiglia

musei per bambini
Musei per bambini: i luoghi più divertenti per tutta la famiglia – Universomamma.it (Adobe Stock)

L’Italia ha un patrimonio culturale straordinario, custodito in gran parte nei suoi musei e centri culturali. Portare i bambini in questi luoghi, dove c’è da scoprire e imparare veramente tanto, era un tempo un’attività impegnativa, per non dire faticosa. Non sempre i bambini riuscivano a capire, data l’età, la bellezza e l’importanza di certi luoghi, pensati e organizzati soprattutto per gli adulti. Ci volevano genitori molto sensibili e disponibili a spiegare loro quello che stavano vedendo e imparando, quanto fosse bello ed emozionante. Oggi le cose sono cambiate, i bambini vengono aiutati a comprendere e amare anche l’arte, la storia e la scienza create dai grandi attraverso percorsi pensati appositamente per loro. In questo modo diventa alla loro portata anche la visita di luoghi che un tempo li avrebbero annoiati.

Poi ci sono i musei realizzati esclusivamente per i bambini, con tante attrazioni, giochi, sistemi multimediali e attività interattive che li coinvolgono in prima persona. Presso questi musei vengono organizzati anche laboratori didattici, animazioni e spettacoli per stimolare nei bambini la curiosità, la creatività e la gioia della scoperta e dell’apprendimento.

Qui vi segnaliamo alcuni dei migliori musei del Lazio, dove portare i vostri figli. Per una visita di tutta la famiglia.

Explora. Museo dei Bambini di Roma. Tutto dedicato ai bambini, Explora è un museo multitematico ed educativo, con divertenti mostre interattive. L’obiettivo è quello di incoraggiare e aiutare il naturale desiderio di apprendimento di ogni bambino con proposte ed esposizioni stimolanti, divertenti e studiate per le diverse fasce d’età. Ai bambini e genitori viene offerta la possibilità di vivere insieme questa particolare esperienza, che permetterà al bambino di crescere e all’adulto di ritornare bambino. Inoltre, si vogliono avvicinare bambini e adulti ai temi della scienza e della ricerca, promuovendo cultura, conoscenza e nuove tecnologie. Explora è il primo Children’s Museum privato non profit italiano, è costituito da un padiglione espositivo, una cucina dedicata ai laboratori di educazione alimentare, un’area verde ad accesso gratuito attrezzata con giochi e mostre fotografiche, libreria, shop, bar, ristorante ed un parcheggio riservato ai visitatori. I biglietti si acquistano online e l’accesso è a numero chiuso, con turni di 1 ora e 45 minuti, per misure di sicurezza anti-Covid. Il museo per bambini si trova in Via Flaminia 82, a pochi passi da Piazza del Popolo e Piazzale Flaminio, nell’area denominata Borghetto Flaminio. Per maggiori informazioni: www.mdbr.it

Museo del Giocattolo a Zagarolo (Roma). Questo affascinante museo, che piacerà tantissimo ai bambini, è ospitato nel cinquecentesco Palazzo Rospigliosi del comune di Zagarolo, che lo ha fondato nel 1998. Ospita 17 sale espositive, per una superficie di 1000 metri quadri. Il museo è interamente dedicato al giocattolo, di cui illustra l’evoluzione nel corso del XX secolo, con un’attenzione particolare ai legami fra giocattolo e realtà sociale e culturale. I quadri espositivi rappresentano momenti della vita quotidiana: la città, la strada, la famiglia, le architetture, il lavoro, i trasporti vivono all’interno dello spazio insieme ai viaggi straordinari, alle gare automobilistiche, al circo ed al luna park. Vengono, inoltre, illustrate le caratteristiche tecniche, meccaniche e costruttive dei giocattoli. Il museo propone anche attività culturali e didattiche, convegni, seminari, mostre temporanee e spettacoli. Per info: www.museogiocattolo.it

VIGAMUS, Museo del Videogioco a Roma. Si tratta del primo e unico museo dedicato al videogioco in Italia e si trova nel cuore di Roma. È un vero e proprio centro culturale dedicato all’intrattenimento elettronico, dove imparare a conoscere le origini e l’evoluzione del videogioco attraverso percorsi espositivi diversificati e visite guidate organizzate per scuole e gruppi. Il museo espone una collezione di pezzi unici, che appartengono alla storia del videogioco e dispone anche di una VR Room, la prima sala permanente al mondo dove i visitatori potranno indossare il visore per immergersi nella realtà virtuale dei vari videogiochi. Sono disponibili anche aree interattive dove giocare a storici videogiochi. Il Bookshop propone manuali e cataloghi per professionisti e appassionati. Info: vigamus.com

LEGGI ANCHE: METE DI VIAGGIO PER BAMBINI: I BOSCHI INCANTATI IN ITALIA

Museo Civico di Zoologia a Roma. Un luogo pensato proprio per le famiglie con bambini di tutte le età che potranno imparare a conoscere, divertendosi, gli animali, da quelli più comuni a quelli più strani. In esposizione si possono ammirare scheletri di grandi animali come elefanti e giraffe, animali imbalsamati come uccelli, orsi e scimmie. Poi le classiche teche con reperti ma anche animazioni interattive. Tra le sale tematiche c’è anche quella dedicata ai rettili e anfibi. Il museo organizza numerose attività per ragazzi e famiglie: visite guidate, laboratori didattici, soggiorni estivi ed invernali, riunioni familiari con programma scientifico. Diversi gli eventi in programma . Info: www.museodizoologia.it

Technotown a Roma. Molto di più di un muso o di una ludoteca, Technotown è un hub della scienza creativa, un luogo dove persone di tutte le età si mettono in gioco insieme (adulti, ragazzi e bambini) per attività ludiche nel mondo della scienza e della tecnologia. Propone attività che riguardano la musica, la robotica, l’ambiente, la fotografia, il cinema, la produzione e creazione tridimensionale. Inoltre, vengono organizzati caffè scientifici, corsi di fotografia, stampa 3d, musica, montaggio video, per stimolare la creatività attraverso il gioco. È previsto un fitto calendario di eventi. Il museo è aperto ai bambini dai 6 anni in su accompagnati da un adulto. Technotown è ospitato nel Villino Medievale all’interno di Villa Torlonia. Info: www.technotown.it

Museo del Fiore ad Acquapendente (Viterbo). Questo delizioso e piccolo museo naturalistico si trova nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno, nel comune di Acquapendente. Qui i bambini potranno imparare tutto sui fiori e imparare a conoscere tutte le specie e varietà, in un luogo pieno di colori. Il museo ha spazi interni ed esterni, con un laboratorio, un sentiero, l’erbario e i giochi. Vengono organizzati percorsi didattici a tema per bambini e ragazzi delle scuole. In autunno e inverno il museo è aperto nel weekend. Info: www.museodelfiore.it

musei bambini lazio
Musei per bambini nelle Marche: dove andare – Universomamma.it (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: BORGHI STORICI DA VISITARE CON I BAMBINI: DOVE ANDARE IN ITALIA

Che ne pensate unimamme di queste proposte?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.