Allattamento al seno: perché fa bene anche alla mamma oltre che al bambino. Le scoperte di uno studio scientifico.

Allattamento al seno: perché fa bene anche alla mamma | Lo studio scientifico – Universomamma.it

Come tutte sappiamo, care unimamme, l’allattamento al seno è fondamentale per i neonati. Fa bene alla loro salute, fornisce loro tutti i nutrienti di cui hanno bisogno e soprattutto gli anticorpi per proteggerli da malattie e infezioni. Secondo alcuni studi l’allattamento al seno è fondamentale anche per lo sviluppo cognitivo del bambino.

Ci si occupa di meno, invece, degli effetti dell’allattamento al seno sulla mamma, che non solo è fondamentale per rafforzare il legame con il figlio ma ha anche diversi vantaggi sulla sua salute. Alcuni studi scientifici avevano già evidenziato gli effetti positivi dell’allattamento al seno sulla salute delle donne. Ora un nuovo studio ha confermato questi benefici per le mamme che allattano. Ecco di cosa si tratta.

L’allattamento al seno fa bene anche alla mamma, le conferme della scienza

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda a tutte le mamme di allattare al seno i propri  bambini nei primi sei mesi di vita. Il latte materno, infatti, è ricco di sostanze nutrienti e di anticorpi indispensabili per il neonato e la sua crescita. Inoltre allattare al seno rafforza il legame mamma bambino. Ormai queste cose le sappiamo anche a memoria. Sappiamo meno, invece, che l’allattamento al seno fa bene anche alle mamme. Fa bene sia alla loro salute fisica che a quella mentale.

LEGGI ANCHE –> L’ALLATTAMENTO AL SENO PROLUNGATO FONDAMENTALE PER LO SVILUPPO DEI NOSTRI ANTENATI

Veramente un po’ se ne parla già da qualche tempo, ma non allo stesso modo o con la stessa frequenza dei benefici per i neonati dall’allattamento al seno. Probabilmente perché gli studi in questo campo sono ancora pochi e soprattutto recenti. Comunque anche noi ve ne abbiamo già parlato, in passato, evidenziando tutti gli effetti positivi sulla salute delle mamme derivanti dall’allattamento al seno.

Tra questi, uno studio dell’Università di Oxford e dell’Accademia Cinese per le Scienze Mediche che ha mostrato l’impatto dell’allattamento al seno sulla salute a lungo termine delle donne, tra cui una riduzione dei rischi di malattie cardiache e ictus.

Invece, effetti positivi sulla salute a breve termine sono:

  • perdita di peso
  • colesterolo basso
  • pressione del sangue inferiore
  • bassi livelli di glucosio nel sangue

Non meno importanti sono i benefici sulla salute mentale di mamma e bambino. Un altro studio, infatti, ha dimostrato che allattare al seno riduce lo stress precoce nei bambini e migliora il loro benessere mentale, rafforza il legame con la madre e li aiuta a sviluppare il cervello. Mentre nella madre previene la depressione post partum e i disturbi d’ansia.

Uno studio pubblicato nel 2018 sulla rivista scientifica JAMA (Journal of American Medical Association) ha dimostrato che allattare al seno per almeno 6 mesi può ridurre in modo significativo, di circa la metà, il rischio che una donna contragga il diabete di tipo 2.

Il nuovo studio che vi presentiamo qui, pubblicato anch’esso su JAMA, a ottobre del 2019, ha trovato ulteriori correlazioni tra allattamento al seno e riduzione dei rischi di diabete e ipertensione. Secondo lo studio, che è una meta-analisi di 6 precedenti studi che complessivamente hanno coinvolto oltre 200 mila donne, allattare al seno per almeno 12 mesi riduce del 30% il rischio di contrarre il diabete e del 13% quello di ipertensione.

Queste conclusioni suggeriscono, come precisano gli autori dello studio, che l’allattamento al seno è associato a benefici a lungo termine sulla salute cardiovascolare delle donne. Quindi sono stati confermati i risultati anche degli studi a cui abbiamo accennato sopra.

La riduzione del rischio di diabete e ipertensione è importante perché queste patologie costituiscono importanti fattori di rischio di malattie cardiovascolari, che sono la principale causa di morte nel mondo, anche per le donne. Trattandosi, poi, di patologie prevenibili seguendo uno stile di vita corretto, è fondamentale agire su tutti i fattori che possono provocarle. La perdita del peso, l’abbandono del fumo, la riduzione dell’assunzione di alcol e una dieta corretta sono gli strumenti principali per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e ictus. A questi si aggiunge l’allattamento al seno per le mamme. Un aspetto fondamentale perché le donne durante la gravidanza subiscono una alterazione del metabolismo: tendono ad accumulare grasso, colesterolo e trigliceridi, per nutrire il feto e a sviluppare insulino resistenza e intolleranza al glucosio (da qui il rischio di diabete gestazionale).

Queste alterazioni metaboliche sono importanti fattori di rischio per sovrappeso, diabete, ipertensione e dunque per le malattie cardiovascolari. Invece, grazie all’allattamento al seno il metabolismo si riassesta: viene consumato il grasso accumulato in eccesso e inoltre si bruciano fino a 500 calorie al giorno. Allattare è impegnativo e faticoso. Così la mamma brucia calorie e perde peso più facilmente, oltre a liberarsi di colesterolo e trigliceridi accumulati durante la gravidanza. In proposito gli esperti parlano di “reset” del profilo metabolico svantaggioso.

LEGGI ANCHE –> L’ALLATTAMENTO AL SENO E ASMA: COSÌ SI PREVIENE LA MALATTIA

Lo studio, pubblicato su JAMA con il titolo “Association of Maternal Lactation With Diabetes and Hypertension” (Associazione dell’allattamento al seno con diabete e ipertensione), è stato condotto dal professor Rabel Misbah Rameez del Dipartimento di Medicina Interna della Cleveland Clinic, in Ohio, da altri ricercatori della stessa clinica e di Chicago, Karachi (Pakistan) e New York.

Poiché le conclusioni di questo studio arrivano da una meta analisi che riguarda studi a loro volta basati su risposte ai questionari da parte delle mamme partecipanti, e manca dunque un vero e proprio studio o trial clinico, saranno necessari ulteriori approfondimenti per confermare.

Voi, intanto, unimamme che ne pensate? Siete convinte che allattare un neonato al seno per quanto più tempo possibile faccia bene anche alla salute della mamma?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Allattamento al seno: perché fa bene anche alla mamma | Lo studio scientifico – Universomamma.it