Formaggio richiamato per rischio microbiologico: la nota del Ministero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:44
0
20

E’ stato necessario il richiamo di un lotto di formaggio molle affumicato per contaminazione microbiologica. L’allerta alimentare è urgente.

Foto da Adobe Stock

Sul sito del Ministero per la Salute è stato pubblicato il richiamo di un prodotto alimentare molto importante. Vi ricordiamo che i richiami sono di diverso tipo e per motivi diversi. A volte sono a scopo preventivo, mentre altre volte sono super urgenti.

LEGGI ANCHE: MOZZARELLA DIVENTA BLU: NOTA MARCA RITIRATA DAI SUPERMERCATI

Questa volta il richiamo riguarda un tipo di formaggio che è molto usato nelle nostre cucine. I formaggi sono uno dei prodotti insieme al salmone che vengono richiamati più spesso. Purtroppo, può succedere che il richiamo avvenga dopo che l’alimento, ma non solo, sia immesso sul mercato. E’ importante fare attenzione, ma senza creare allarmismi.

Formaggio richiamato: la marca ed il lotto da controllare

Ritiro formaggio
Foto da Ministero per la Salute

Il prodotto che viene richiamato dal Ministero per la Salute è un tipo di formaggio a latte crudo, uno stracchino.

I dati del prodotto incriminato:

  • Denominazione di vendita:  Formaggio a latte crudo – stracchino
  • Marchio del prodotto: La casera del pirondel
  • Nome o ragione sociale dell’OSA: Azienda Agricola Armanni Angelo
  • Lotto di produzione: 16/06/2020

LEGGI ANCHE: RICHIAMO FARINA PER RISCHIO CHIMICO | MARCA E LOTTO | FOTO

  • Nome del produttore: Azienda agricola Armanni Angelo
  • Marchi d’identificazione dello stabilimento: 03 1737
  • Sede dello stabilimento: Via del Pero 24, Treviolo (Bg)
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione: non pertinente
  • Descrizione peso/volume di vendita: 14 forme da vendersi a peso

LEGGI ANCHE: ALLERTA ALIMENTARE: SALSA DI SOIA RICHIAMATA URGENTEMENTE DAL MERCATO

Il motivo del richiamo è la presenza di un batterio, l’E. Coli STEC. Per questo motivo, chiunque abbia già acquistato lo stracchino deve riportarlo al punto vendita o comunque non consumarlo. Se lo si porta indietro si potrà avere una sostituzione dell’articolo o un rimborso in denaro. Non c’è bisogno di esibire lo scontrino fiscale, come avviene per tutti i richiami.

Allerta alimentare
Foto da Adobe Stock

Questo richiamo si aggiunge alla lunga lista dopo il prodotto vegetale al 100% che è stato richiamato a causa della presenza di un’allergene e poi anche di alcune tavolette di cioccolata prodotte in Svizzera, ma vendute nel nostro Paese.

Voi unimamme consumate questo prodotto? Cosa ne pensate dei vari richiami?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.