Reggiseno in gravidanza: come scegliere il più adatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02
0
424

Durante la gravidanza, molte donne incinte hanno difficoltà nel scegliere il reggiseno più adatto alle loro nuove forme: ecco come fare.

Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)
Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)

Si sa la gravidanza è un momento particolare per tante donne. Il corpo cambia, gli ormoni sono alle stelle e non si sa più che cosa indossare.

Oltra ad avere difficoltà con i vestiti, di cui si è parlato ampiamente in questo articolo passato.

Tante donne incinte vanno nel pallone anche per la scelta dell’intimo. Il motivo? Perché ovviamente con la pancia che di mese in mese è sempre più grande e il seno che cambia taglia, diviene sempre più difficile indossare l’intimo di un tempo.

Inoltre poi per rimanere nelle ultime tendenze e seguire la moda, è necessario trovare un intimo che non segni troppo il fisico e che non si veda sotto i vestiti.

In altri articoli si è parlato tantissimo del fatto che molte donne incinte, nonostante la gravidanza, vogliono sentirsi ancora bellissime e alla moda, proprio per questo si è dato qualche consiglio su come affrontare ad esempio l’ultimo trimestre in cui la pancia è sempre più grande.

Quindi, come trovare dell’intimo che possa soddisfare tutte queste esigenze? Ecco alcuni consigli che possono essere molto utili per tutte le mamme to be.

Reggiseno in gravidanza: come scegliere il migliore

Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)
Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)

Di sicuro la parola più importante che ogni donna in gravidanza vuole sentire è comodità. Sì perché la comodità è essenziale.

LEGGI ANCHE: Jeans in gravidanza: quanto sono pericolosi da indossare?

Ciò che è certo è che nei lunghi mesi di attesa, prima di vedere la nascita del proprio piccolo, il seno comincia a prepararsi per quello che sarà l’allattamento e qualche taglia in più è possibile prenderla.

Quindi, proprio per questo motivo, è bene scegliere un reggiseno giusto che contenga bene le forme. Per prima cosa è bene partire dal tessuto, è da tenere sotto occhio sono: il cotone per la traspirabilità e la microfibra per garantire elasticità e morbidezza.

Altra cosa fondamentale che il seno deve avere sono le fasce laterali, proprio per sostenere il seno senza ostacolarne lo sviluppo.

Anche le spalline ricoprono una fondamentale importanza. Dal momento che non devono segnare, è bene che siano regolabili e larghe, in modo tale che aderiscano perfettamente alla spalla.

LEGGI ANCHE: Vestirsi in gravidanza: ecco i consigli per il secondo trimestre

Per poterlo chiudere poi, il consiglio è quello di comprare dei reggiseni che abbiano dei ganci con almeno tre/quattro regolazioni in modo tale che si possano gestire durante i mesi che verranno.

Un altro capo importante che si può valutare, oltre al reggiseno, è la guaina. Questa può essere super utile a partire dal quinto mese di gravidanza quando la pancia inzia ad esplodere.

La guaina è un accessorio molto utile per alleviare il peso della pancia sulla schiena, una zona che diventa sempre più sensibile con l’avanzamento della gravidanza.

Quindi per poter scegliere questo accessorio, è necessario valutare la sua capacità di sostegno nella zona addominale e lombare.

Di sicuro una fascia elastica con il velcro e con una sgambatura anatomica può essere ideale per continuare a far sentire la mamma libera nei movimenti e agile.

Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)
Reggiseno in gravidanza (fonte unsplash)

LEGGI ANCHE: Vestirsi in gravidanza: ecco i consigli per affrontare il primo trimestre

E voi unimamme che tipo di reggiseni avete utilizzato durante la gravidanza?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS