Coronavirus a scuola: quanti sono i contagi dal ritorno in classe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:04
0
541

Coronavirus a scuola: ecco quanti sono i contagi dal ritorno in classe, a quasi due mesi dall’inizio dell’anno scolastico.

coronavirus scuola contagi
Coronavirus a scuola: quanti sono i contagi dal ritorno in classe – Universomamma.it (Riapertura della scuola a Milano, foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Con l’aumentare dei contagi di Coronavirus in Italia, anche nelle scuole crescono i casi. Un fenomeno inevitabile, che va di pari passo con quello che succede nella comunità, a prescindere dalla sicurezza nelle scuole che finora avevano tenuto, grazie alla scrupolosa osservanza dei protocolli di sicurezza.

Studenti e personale scolastico, tuttavia, conducono una vita anche fuori dagli istituti: vivono a stretto contatto con i loro familiari, che a loro volta svolgono attività fuori dalla famiglia, frequentano altre persone nel tempo libero, praticano sport, vanno a fare spesa ecc. Ora, alcune di queste attività sono state limitate dall’ultimo DPCM che ha suddiviso le regioni italiane in tre zone rischio con diverse limitazioni e restrizioni a seconda dell’indice di contagio.

Nelle scuole superiori si è tornati alla didattica a distanza, nelle regioni in zona rossa anche in terza media. Sono poi stati chiusi cinema, teatri, palestre e bar alla sera. Sono state dunque limitate le occasioni di incontro per i ragazzi. Con l’auspicio che questi provvedimenti possano aiutare ad appiattire la curva dei contagi, senza bisogno di ulteriori chiusure delle scuole.

LEGGI ANCHE: SÌ ALLE MASCHERINE DI COMUNITÀ A SCUOLA, L’AUTORIZZAZIONE DEL MINISTERO

Nel frattempo, scopriamo quanti sono i contagi nelle scuole italiane dall’inizio dell’anno scolastico, con il ritorno dei ragazzi sui banchi, dopo lunghi mesi di assenza a causa del lockdown e della pausa estiva.

Coronavirus a scuola: i contagi dal ritorno in classe

coronavirus scuola
Coronavirus a scuola: quanti sono i contagi dal ritorno in classe – Universomamma.it (Adobe Stock)

Un ultimo aggiornamento sul numero dei contagi da Coronavirus nelle scuole italiane arriva da Unsic, Unione nazionale sindacale imprenditori e coltivatori.

Dalla riapertura delle scuole in Italia, tra il 14 e i 24 settembre, i casi complessivi di Covid-19 sono stati 105mila, di questi l‘80% sono studenti.

Unsic monitora l’andamento dei contagi nelle scuole italiane da settembre, ma sottolinea che i dati “purtroppo sono scarsi e non sempre attendibili, perché difficili da rilevare”.

Alla data del 10 ottobre, i contagi rilevati dal Ministero dell’Istruzione nelle scuole erano complessivamente 7.096, di cui 5.793 tra gli studenti, 1.020 tra gli insegnanti e 283 tra il personale scolastico non docente. Numeri di tutt’altro genere, forniti al Ministero dalle scuole, che tuttavia si sono fermati a questa data perché a un certo punto è saltato il tracciamento.

Nelle prime settimane dalla riapertura delle scuole anche gli studiosi Lorenzo Ruffino e Vittorio Nicoletta avevano seguito l’andamento dei contagi, basandosi sui dati raccolti da diverse fonti. Su una cartina geografica dell’Italia avevano anche segnato la mappa delle città con i maggiori contagi a scuola. Anche questo monitoraggio, tuttavia, si è arrestato per il forte incremento dei casi che ha reso impossibile seguirli tutti. “I contagiati tra studenti e personale scolastico hanno raggiunto circa il 16 per cento del totale dei contagiati, cioè leggermente sopra l’incidenza della popolazione scolastica su quella complessiva nazionale”, ha spiegato Unsic, come riporta Orizzonte Scuola.

LEGGI ANCHE: NUOVO DPCM, ITALIA DIVISA IN 3 ZONE: COSA CAMBIA PER LA SCUOLA

Per avere un’idea deell’incremento: dall’apertura delle scuole fino al 30 settembre, in Italia sono stati trovati 25.461 nuovi casi di Coronavirus, in generale, con una media di 1.500 al giorno. Nel mese di ottobre sono stati raggiunti i di 364.571 casi, 11.760 al giorno. I numeri, dunque, dopo la riapertura delle scuole sono esplosi, anche se va precisato che perlopiù le scuole hanno contribuito in modo indiretto alla crescita dei contagi, soprattutto attraverso i trasporti e gli assembramenti in strada. Come hanno sottolineato da Unsic.

Secondo il sindacato, le scuole superiori non dovevano essere riaperte, ma i ragazzi avrebbero dovuto continuare le lezioni con la didattica a distanza, come in primavera, implementandola e migliorandola.

scuola contagi
Coronavirus a scuola: quanti sono i contagi dal ritorno in classe – Universomamma.it (Scuola a Torino. Foto di Diana Bagnoli/Getty Images)

LEGGI ANCHE: MASCHERINE A SCUOLA, I DUBBI DEI GENITORI: RISPONDE L’ESPERTA

Che ne pensate unimamme di queste affermazioni?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.