Dpcm Natale: le nuove misure per la scuola e gli spostamenti

Approvate le nuove misure per la scuola e gli spostamenti in previsione delle feste natalizie. Ecco il nuovo Dpcm Natale.

Natale restrizioni
Foto da Adobe Stock

Questa notte è stato varato dal Governo il nuovo Dpcm che contiene le nuove misure anti Covid per il periodo natalizio. Durerà più dei classici 30 giorni e verrà firmato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte nelle prossime ore.

Il nuovo Dpcm prevede diverse misure; dalle scuole, agli spostamenti ed alle chiusure dei ristoranti.

Nuovo Dpcm Natale: ecco cosa si potrà e cosa non si potrà fare in vista delle feste

Nelle ultime settimane si è discusso molto se aprire le scuole prima delle feste di Natale o rimandare l’apertura all’inizio di Gennaio. Ebbene, con il nuovo decreto si è stabilito che gli studenti che negli ultimi mesi hanno studiato da casa con la Dad torneranno a scuola a Gennaio, qui il calendario con le date d’inizio e fine delle feste natalizie.

La Ministra Azzolina ha assicurato che ci sarà un rientro in sicurezza, ma in questi giorni sarà fondamentale capire quali sono i problemi che hanno rallentato la ripartenza per non avere gli stessi problemi anche a Gennaio. Molto probabilmente a breve, molte Regioni diventeranno gialle, quindi anche gli studenti delle medie potranno far rientro in aula.

LEGGI ANCHE: NATALE IN FAMIGLIA SI O NO? ARRIVANO LE REGOLE DEL GOVERNO

Un altro punto importante che viene chiarito dal decreto sono gli spostamenti: “Nel periodo tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, con il dpcm anti Covid potranno essere adottate specifiche misure  di contenimento dell’epidemia anche indipendentemente dalla classificazione  dei territori sulla base dei colori. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato altresì ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre“.

LEGGI ANCHE: NATALE SICURO CON I PARENTI: ECCO LA SOLUZIONE IN SOLI 20 MINUTI

Ricapitolando:

  • Mobilità fra Regioni: dal 21 dicembre non si si potrà spostare tra Regione e Regione, nemmeno se questa è gialla. Saranno permesse deroghe per ritornare ai luoghi di residenza o di domicilio; mentre i ricongiungimenti familiari saranno permessi solo per motivi di necessità, tra i quali rientra la cura di anziani soli. Inoltre, gli studenti universitari fuori sede potranno fare ritorno in famiglia.
  • Coprifuoco: il divieto di circolare dalle 22 alle 5 del mattino rimane valido, tranne che per motivi di necessità, lavoro o salute. Non c’è nessuna deroga per le feste e quindi le funzioni religiose dovranno essere anticipate per permettere ai cittadini di tornare a casa in tempo.
  • Spostamenti tra i vari Comuni: il 25 ed il 26 dicembre ed il 1 gennaio potrebbe essere proibito spostarsi dal Comune nel quale ci si trova, a prescindere dal fatto che sia quello di residenza o domicilio.
  • Quarantena per chi torna dall’estero: forse per chi rientra in Italia dal 20 dicembre dovrebbe farla. Si pensa a chi vorrà andare in Svizzera o in altri Paesi dell’Unione europea, come Slovenia e Austria che hanno le piste da sci aperte. Da noi rimangono chiusi, si può andare in albergo nelle località sciistiche, ma il cenone lo si deve fare in camera.
  • Ristoranti: per chi vorrà festeggiare il 26, il 26 dicembre, Capodanno e L’Epifania al ristorante potrà farlo, ma solo al pranzo, per la cena i ristoranti rimarranno chiusi. Come adesso, dopo le 18 solo servizio d’asporto.
  • Aperture negozi: negozi aperti fino alle 21 nei giorni delle festività, mentre i centri commerciali saranno aperti nei fine settimana fino al 20 dicembre, ma chiusi nel periodo delle vacanze natalizie.
  • Crociere: vietate tutte le crociere.

Voi unimamme cosa ne pensate di queste nuove misure che saranno valide da domani 4 dicembre 2020? Le trovate corrette?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.