Farina contaminata: il richiamo urgente di una catena di supermercati

E’ stato necessario il richiamo di un lotto di farina contaminata per rischio allergene. Il marchio ed il lotto da controllare.

Farina richiamo
Foto da Adobe Stock

Dopo il richiamo di vari lotti di cozze, un prodotto che sopratutto nella stagione estiva è molto consumato, la grande catena di distribuzione alimentare e non, Bennet, ha comunicato attraverso il loro sito il richiamo di un altro prodotto.

LEGGI ANCHE: CARNE LIDL RITIRATA DAL MERCATO: IL RICHIAMO URGENTE | FOTO

Vi ricordiamo che i richiami possono essere di diversa natura, fisico, chimico e così via, ma che sono tutti ugualmente importanti. In questo caso si tratta di un richiamo per le presenza di un allergene nell’alimento che non è stato dichiarato in etichetta. Un rischio per le persone allergiche che non deve essere sottovalutato.

Farina contaminata: il richiamo è urgente

Allerta alimentare
Foto da Bennet

Sul sito di Bennet, nella sezione dedicata ai richiami è stato pubblicato il richiamo di un lotto di farina che non deve essere consumato. Vengono forniti tutti i dettagli utili per rintracciare il prodotto se lo si è già acquistato. La catena di supermercati ha già provveduto ad eliminare dagli scaffali il prodotto incriminato.

Si tratta del richiamo di un lotto di farina di riso senza glutine a marchio Il Molino Chiavazza, per una contaminazione da soia non dichiarata in etichetta.

I dati del prodotto incriminato:

  • Denominazione di vendita: FARINA DI RISO SENZA GLUTINE 500G
  • Marchio del prodotto: Il Molino Chiavazza
  • Nome o ragione sociale dell’OSA: Molino F.lli Chiavazza S.p.A.
  • Lotto di produzione: 025360
  • Marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore: Il Molino Chiavazza

LEGGI ANCHE: RICHIAMO FARINA PER RISCHIO CHIMICO | MARCA E LOTTO | FOTO

  • Nome del produttore: Molino F.lli CHIAVAZZA S.p.A. Via Racconigi 5 – 12030 Casalgrasso CN
  • Sede dello stabilimento: Pancalieri TO Via Pinerolo 75
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 15-03-2021
  • Descrizione peso/volume di vendita: 500g

Dall’azienda fanno sapere che i clienti che sono allergici alla soia e che avessero acquistato il suddetto lotto sono pregati di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita per la sostituzione o rimborso entro il 06/09/2020. Non c’è bisogno di presentare lo scontrino fiscale per ottenere il rimborso o la sostituzione.

LEGGI ANCHE: SALSICCE CONTAMINATE “NON CONSUMARLE”: IL RICHIAMO URGENTE | FOTO

Inoltre, dall’azienda si scusano per il disagio arrecato giustificandosi che è legato a cause che non dipendono dalla loro volontà.

Richiamo alimentare
Foto da Bennet

Voi unimamme avete in casa questa farina? Cosa ne pensate dei vari richiami? Vi ricordiamo che i richiami non sono solo di natura alimentare, come per il caso del passeggino pericoloso.

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.