Sharon Fonseca si confessa e rivela: “Gianluca Vacchi protegge Blu Jerusalema dal virus”

Sharon Fonseca, modella venezuelana e compagna di Gianluca Vacchi, si è raccontata alla rivista che per prima ha intervistato la coppia subito dopo la nascita della figlia Blu Jerusalema. Scopriamo cosa ha raccontata la dolce neomamma.

sharon fonseca con blu jerusalema
Fonte: Instagram @SharFonseca

Blu Jerusalema, la prima figlia dell’imprenditore italiano e della sua bellissima fidanzata, è nata il 27 ottobre in Svizzera con parto cesareo. Di lei i genitori hanno condiviso il significato del nome, la modalità del parto ed anche la lieve malformazione al palato con la quale è nata.

Ora mamma Sharon ha voluto condividere ulteriori dettagli su come è cambiata la sua vita, anche rispetto alle attese che noi donne ci facciamo sempre.

La gravidanza e il parto di Sharon Fonseca durante la pandemia: tra dubbi e paure

gianluca vacchi con blu jerusalema
Fonte: Instagram @GianlucaVacchi

La modella ha raccontato di aver vissuto i mesi di gravidanza durante la pandemia con molta preoccupazione. “Ero piena di dubbi” ha raccontato a Hola. Dubbi che aveva sia durante le visite sia all’avvicinarsi della data del parto, tanto che lei e Vacchi hanno deciso di cambiare ospedale all’ultimo per permettere al futuro papà di assistere alla nascita e hanno scelto una clinica privata.

Il problema infatti di partorire da sole ha interessato tantissime donne durante in quest’ultimo anno: tantissime le lamentele delle future mamme che hanno affrontato da sole travaglio e parto. Proprio per questo motivo la scelta della coppia è caduta su una clinica svizzera, che ha permesso loro di passare tutto il tempo insieme. Prova i balletti divenuti virali a poche ore dal parto.


LEGGI ANCHE: SHARON FONSECA E GIANLUCA VACCHI, LA CAMERA DA FAVOLA DI BLU JERUSALEMA| VIDEO


Dopo il parto la coppia, tornata a casa, è stata assistita tantissimo dalla famiglia di Sharon: mamma, papà e sorella hanno infatti passato diversi mesi a Bologna, nella grandissima e bellissima villa di Vacchi, e sono ritornati in America solo dopo le feste natalizie.

I due da gennaio quindi sono soli e stando a quanto racconta la neomamma, e guardando le immagini e i video condivisi sui social, papà Gianluca sta davvero instaurando un dolcissimo rapporto con la piccola Blu.

Alla domanda su come ha vissuto la gravidanza, Sharon Fonseca ha raccontato che inizialmente erano a Miami e che seguivano con molta attenzione ciò che stava avvenendo in Italia, ammettendo che molto probabilmente loro sono stati i primi a mettersi in auto-quarantena, facendo da subito molto attenzione a tutte le misure per evitare il contagio, dalle mascherine, all’uso del gel, ai guanti.

Un forte rammarico per la modella è stato sicuramente quello di non aver potuto condividere di più con i famigliari, come ad esempio le varie ecografie, cosa che invece normalmente si fa.

Alla domanda circa i primi mesi con la piccola Sharon Fonseca ha riconosciuto che sono stati i mesi più belli della sua vita!


LEGGI ANCHE: SHARON FONSECA SU POST-PARTO E RECUPERO: LA SUA ROUTINE QUOTIDIANA


Il tempo con la figlia corre veloce e lei è felice di goderne ogni attimo, e che impara ogni giorno.

 

In merito a Gianluca Vacchi papà la bellissima mamma spiega che benché non avesse dubbi circa le sue capacità di poter essere un buon padre, lui ha superato ogni aspettativa e che, oltre ad avere un potere speciale nel farla addormentare, è anche il suo personale “difensore” contro il virus: “Tutte le volte che abbiamo un appuntamento medico in ospedale, lui la prende in braccio, la veste, partecipa alla visita e vuole fare tutto, perché pensa che la protegge più di me dal virus“.

Un rammarico, ammette Sharon, è quello di non aver potuto vedere il fratello né durante la gravidanza né dopo la nascita della bambina, e in generale di non aver potuto condividere di più con gli amici.

Alla fine dell’intervista la dolce neomamma manda un messaggio importante: “se ho imparato qualcosa durante la quarantena è rendere i piccoli dettagli grandi dettagli ed essere gentile con ogni persona che incontriamo. C’è molta sensibilità in questo momento e non sai cosa stanno passando gli altri“.

E voi unimamme che ne pensate delle parole di questa giovane mamma? Anche voi avete vissuto la gravidanza e i primi mesi dei vostri figli durante la pandemia?

sharon fonseca gianluca vacchi blu jerusalema