Una mamma si spoglia per una “giusta causa” ma viene criticata – FOTO

Una mamma trae ispirazione da Kim Kardashian per lanciare una campagna per combattere i pregiudizi.

mamma nudaIl corpo della donna, nel corso dei secoli, è sempre stato soggetto a ogni sorta di censure, soprusi, pregiudizi, commenti sessisti, ecc…  fino ad arrivare ai giorni nostri in cui sussiste ancora un’onnipresente pressione sull’uso “più appropriato” che le donne dovrebbero fare del loro corpo.

Mamma combatte i pregiudizi sul corpo delle donne in un modo davvero incredibile

Una mamma, Lacey Barratt, dopo aver visto l’ultimo selfie a nudo di Kim Kardashian, ha deciso di dare il suo contributo alla polemica su cosa dovrebbe essere “appropriato” per una donna, mamma di due bambini, che espone il suo corpo senza veli affinché milioni di persone lo guardino.

Così ha realizzato un meme di se stessa nuda mentre allatta al seno il figlio, accanto a Kim Kardashian e lo ha pubblicato su Facebook.

Si tratta di un’immagine potente a cui ogni mamma può guardare come riferimento.

Quando si è come nella vita reale (tante risate)

meme corpo donna

“Ho sentito il bisogno di dire tutto questo. In quanto donna che combatte attivamente Facebook e gli altri social media per il fatto che censurano i parti e l’allattamento al seno… tutto questo mi ha infastidito. Ho visto il doppio registro usato per la vergogna del corpo in quanto Kim Kardashian ha postato un nudo censurato del suo corpo.

A chi importa?

Si tratta del corpo di una donna!!

L’unica differenza è che non c’è un bambino appeso ai suoi seni, adesso cosa lo rende così inappropriato?

Nemmeno per idea! Il corpo di una donna dovrebbe essere celebrato, a prescindere che ci sia un bambino attaccato al suo seno, o semplicemente perché una sente che le piace.

Facciamo molta attenzione a non avere il duplice standard che adotta Facebook.

Nessuna di queste due immagini è sessuale. Sono solo due corpi di donna in momenti diversi del loro percorso di post parto e gravidanza”.

Il corpo della donna è costantemente oggetto di scrutinio e discussione e addirittura si ritengono responsabili le donne delle reazioni delle persone alla vista del loro corpo.

Il discorso che vale per Kim Kardashian è simile a quello per le mamme che allattano al seno in pubblico. Molte persone non si trovano a loro agio con una mamma che allatta al seno e allora dichiarano che quella donna, “colpevole” solo di sfamare il suo bambino, il gesto più naturale e innocente del mondo, sta facendo qualcosa di “inappropriato”, di sconcio, vergognoso.

Lacey, in quanto mamma, vuole sollevare una discussione su questa ingiustizia perché spera in un domani migliore per sua figlia e tutte le altre bambine.

Ha dato quindi il via a un progetto fotografico intitolato: Human Uncensored Project  (Progetto Umano non censurato) perché preoccupata dell’effetto che potrebbero avere su sua figlia le sue stesse reazioni nei confronti dei giudizi delle altre persone.

Lacey Barratt ha scattato foto crude ed emotive di corpi per normalizzare e desessualizzare i corpi delle nostre figlie.

La speranza è che le bambine, future donne di domani, crescano abbastanza forti da fregarsene del fatto che la società metta i loro corpi alla berlina.

Ogni mamma ha il suo metodo per trasmettere fiducia in se stesse, nelle proprie possibilità e consapevolezza della bellezza del proprio corpo alle figlie.

Kim Kardashian, grazie alla sua posizione di rilievo sui media, è andata dritta al problema mostrando il suo corpo.

Unimamme, tutte noi desideriamo che i nostri piccini si sentano a loro agio nel loro corpo e che non si debbano vergognare di esso o si facciano influenzare da commenti spregevoli.

Voi cosa ne pensate dell’iniziativa di queste donne?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta